A cura della Redazione
Erchie. Sabato 23 luglio ritorna "La Notte Ercolana" Dopo il successo ottenuto nelle scorse edizioni, la locale Associazione Turistica Pro Loco in collaborazione con il Comune di Erchie, presenta la quarta edizione de ”La Notte Ercolana”, prevista per sabato 23 luglio 2011 La Notte ercolana ha registrato una partecipazione straordinaria grazie ad un programma ricco di eventi che ha coinvolto diverse attività: dal teatro alla musica, dalla gastronomia alle tradizioni, dall´artigianato alla pittura, animando inoltre ogni angolo del centro storico del paese affollato da turisti e cittadini sorpresi e compiaciuti per l’evento al quale hanno assistito. In questo luogo oggi Erchie prova a raccontare e raccontarsi non solo ai turisti ma anche ai viandanti, ai pellegrini, ai sognatori, ai curiosi e agli stessi ercolani; cercando di riempire e dare un´anima a quest´evento; ponendosi come obiettivo quello di porre l’interesse e lo sguardo, verso nuovi eventi e nuovi spazi in cui realizzarli. Una comunità quindi "che guarda a se stessa oltre se stessa", in quello spazio vitale che è il Mediterraneo, quale mare di sviluppo, di pace e di civiltà; crocevia di identità e cultura; culla delle nostre radici. Attenzione particolare verrà data quest´anno al tema dell´accoglienza e dell´integrazione dell´altro, alla luce degli eventi che hanno interessato il nostro territorio in seguito alla la crisi che ha colpito i popoli arabi e del nord Africa. L´attualità dell´Egitto e della Tunisia difficilmente rimane confinata alla cronaca di quei paesi, avendo tutta la potenzialità per diventare oggetto di un nuovo capitolo della storia di tutto il Mediterraneo. Ciò che torna in ballo è la questione delle identità: il loro dinamismo e la loro connessione; le domande di difficile risposta circa il futuro prossimo di chi sta a sud del Mediterraneo. Prima ancora di giudicare la storia di una terra o di popoli troppo simili e diversi da noi, allora dovremmo tornare a chiederci chi sia l´Europa, quali le sue vere radici e quale la sua autentica vocazione. Solo cominciando da queste domande potremo capire con chi e come dialogare nel futuro prossimo del Mediterraneo. Solo queste risposte, in fondo, sono forse l´unico contributo realistico che saremo in grado di dare per continuare a "danzare insieme sul mare di mezzo". Tanti gli eventi nell’evento: - GESSETTI&STRACCETTI – ALLA RISCOPERTA DELL’ANTICA ARTE DI STRADA DEI MADONNARI – laboratorio di gessetti dedicato ai bambini. - Concerto Bandistico dell’Ass. “D. Nicolì” – Piazza Umberto I - Biblioteca Comunale – esposizione di libri rari e visite guidate (Via Grassi) - Mercatino dell´usato e artigianato (Via Calvario) - Esposizioni delle Associazioni (Via Calvario) - L´Angolo dell´Arte (Piazza Umberto I) - La Via del Gusto degustazione di prodotti eno-gastronomici (parco delle Rimembranze) - I 150 anni dell’unità d’Italia in auto d’epoca – raduno di auto e moto d’epoca Via Calvario (Via Calvario) - Proiezione Cartoni Animati – presso la pasticceria Infinite Dolcezze (Via Calvario) - Mostra fotografica di Gaetano Carrozzo (Via Grassi) - Mostra fotografica “Erchie: La Storia di un paese attraverso la fotografia” a cura di Daniela Nicolì e Pro Loco Erchie (atrio del Palazzo Ducale). “Un salto nel passato” - In questa via del centro storico di Erchie, faremo un salto nel passato, attraverso la rivisitazione non solo di oggetti ma anche di gesta, di “cunti” e mestieri di un tempo. - Mediterraneo: tra accoglienza e integrazione (proiezione cortometraggi a cura dell’Apulia Film - Commssion) – (atrio del Palazzo Ducale) . - A Sud del Sud – personale di pittura di Abu Jobeir (artista tunisino) – Via Roma - Non abbiate paura – Coop. Thalassia Teatro a cura di Luigi D’Elia – racconti del popolo del mare - a 25 anni dallo sbarco dei primi albanesi nella nostra tessa. (atrio del Palazzo Ducale) - SALENTO BUSKERS FESTIVAL – festival itinerante delle arti di strada ...anche se "buskers" è un termine principalmente destinato ad indicare i musicisti di strada, il Salento Buskers Festival ne ha ampliato l’accezione per ricomprendervi saltimbanchi, guitti, funamboli e giocolieri: sono loro i veri protagonisti di questa manifestazione/evento caratterizzata da una natura nomade che conferisce all’iniziativa uno svolgimento itinerante! con: Dario Cadei (trampoliere) Jack Gambino (seguipersone) Magic Dorian (mago illusionista) Alberto Cacopardi (Manonudateatro Et Nunc - Spettacolo di teatro-danza di strada) Pippo One Man Band In Pippo, Bob & Rita Jose’ Martinez Navarra In Psicomaniaclown - Nativity Band – concerto nei pressi de “La Veneziana” - Piano Bar nei pressi della Braceria Mo & Mo (Via Manduria) - Cangia versu..ama lu diversu – degustazioni piatti tipici medio-orientali e nord-africani, realizzazione di aquiloni da parte dei ragazzi afgani. (Via Calvario) - Serata Cubana – presso la pizzeria “La Preferita” (va Annunziata) - Wildshout – Concerto nei pressi dei “Bar Morley” – “Bar Chiosco” (via Grassi) - Flavio Jordan rock’n’roll – presso Bar Fellini (Via Roma) - Rekkiabilly – presso braceria Grill House (Via Roma) - Ninfea alternative grunge – presso Bar Chiosco (Via Risorgimento) - Luigino D’Errico – liscio in Piazza Umberto I - dalle ore 23.30: ENZO AVITABILE & I BOTTARI – (Largo Calvario). Una fusione di suoni, che va dalla tradizione del ritmo primitivo di botti, tini e falci per giungere alla geniale e intensa voce di un grande artista partenopeo e al suo sassofono: Avitabile è un musicista del mondo, in viaggio perenne tra l´America nera, i villaggi della sofferenza africani e i sentieri più veri del nostro mediterraneo, proponendo musiche che, come l´albero della vita, sembrano nascere dalla terra stessa, svelandocene la meravigliosa utilità.