A cura della Redazione
C.mare di Stabia. Sversa illegalmente rifiuti, fermato dal sindaco Bloccato dal sindaco mentre scaricava rifiuti speciali sul ciglio della strada. È accaduto a Castellammare di Stabia, dove il primo cittadino, Luigi Bobbio (foto), intorno alla mezzanotte di oggi, di ritorno dall’ufficio, ha notato un uomo intento a sversare decine e decine di chili di materiale di risulta edile nei pressi di un’aiuola all’altezza del cavalcavia di via Castellammare. Il sindaco è prontamente intervenuto, insieme all’agente di polizia municipale che lo accompagnava e al poliziotto assegnatogli per tutela, e ha personalmente contattato il Comando di polizia municipale di Castellammare di Stabia e il locale commissariato per l’invio di una pattuglia. L’uomo, Francesco D. S., di Gragnano, è stato denunciato all’autorità giudiziaria, mentre il motoveicolo utilizzato per il trasporto dei rifiuti - provenienti da un noto ristorante stabiese, nei confronti del quale proseguiranno nelle prossime ore accertamenti e verifiche - è stato sottoposto a sequestro in quanto privo di targa. “Non è tollerabile, tanto meno da me, che cittadini incivili - stabiesi e non - possano continuare ad usare le vie di Castellammare di Stabia come una discarica”, ha commentato Bobbio. “Dall’atto del mio insediamento, ho iniziato un’opera di contrasto a queste prassi illegali, e da questo momento in poi la prevenzione e la repressione, anche in questo settore, saranno implacabili. Per fatti come questo, le sanzioni saranno nel massimo consentito dalla normativa e dai regolamenti vigenti, lasciando poi alla giustizia la punizione in sede penale. Continuo a ribadire che l’Amministrazione comunale coprirà tutti i settori e le iniziative di sua competenza, ma senza la collaborazione dei cittadini e un recupero complessivo di civiltà da parte delle frange minoritarie in termini numerici, ma devastanti dal punto di vista dell’immagine e della sostanza di civiltà, non sarà possibile centrare in pieno gli obiettivi”, ha concluso Bobbio. COMUNICATO