A cura della Redazione
Trecase. L´AICoViS alla "Sancia D´Angiò" "Un calcio alla violenza. La scuola e lo sport per la legalità”. Il progetto che sta coinvolgendo le scuole primarie e secondarie di I° grado dei comuni di Torre Annunziata, Boscoreale, Boscotrecase e Trecase rientranti nell’Ambito Sociale N 15, è approdato nella cittadina pedemontana vesuviana. “Un’ora di educazione allo sport e alla legalità”, che ha visto come protagonisti giornalisti della stampa specializzata, della cultura e dello sport in uno con i giovanissimi delle scuole dell’obbligo. Ad ospitare l’evento, l’Istituto Comprensivo Scuola Media “Sancia d’Angiò” a via Carlo Cattaneo, diretto dal prof. Francesco Paolo Ventorino. L’iniziativa è stata promossa ed organizzata dall’A.I.Co.Vi.S., Associazione Italiana Contro la Violenza negli Stadi presieduta da Rosario Iannucci, in collaborazione con l’Ambito Sociale N 15. Il progetto rientra in quello portato avanti da circa un ventennio dal sodalizio oplontino, e si pone quale obiettivo il diffondere una cultura sportiva basata sul rispetto e la condivisione dei valori promuovendo l’educazione allo sport e al tifo, che ponga il divertimento e la cultura del fair play quale base di vita. All’evento, presentato da Nello Odierna di Telecapri Sport, hanno preso parte numerosi ospiti, tra cui l’ex calciatore del Napoli, Alberto Savino, una larga rappresentanza della squadra del Savoia accompagnata dal presidente Raffaele Verdezza, nonché Alfonso Pacifico, presidente della sezione Arbitri di Torre Annunziata. Per la locale Amministrazione figuravano l’assessore alla pubblica istruzione, Giovanni Sorrentino, e l’assessore Vincenzo Erbetta, che hanno portato il saluto ai convenuti a nome del sindaco Gennaro Cirillo. Ad aprire la manifestazione, la banda musicale della “Sancia d’Angiò”, che dopo aver eseguito l’applauditissimo Inno di Mameli si è cimentata in un largo repertorio con musiche scelte dalle colonne sonore del grande Ennio Morricone. Sempre più in gamba questi artisti in erba che riescono a suscitare tantissime emozioni, magistralmente diretti dai loro stessi docenti. Targhe di riconoscimento a tutti gli illustri ospiti offerte dal presidente dell´AICoViS e scroscianti applausi ad ogni singolo intervento mirato sempre alla non violenza. Di grande rilevanza la mostra itinerante “Per non dimenticare”, nata in collaborazione con il quotidiano “La Gazzetta dello Sport”. L’esposizione, composta di pannelli illustrativi che ricordano gli eventi più drammatici della violenza calcistica degli ultimi anni, è stata allestita negli ampi locali del complesso scolastico trecasese ed è rimasta aperta al pubblico per l’intera giornata. NINO VICIDOMINI