A cura della Redazione
Boscoreale. Assenteismo al Comune, rimosso funzionario Primi provvedimenti del sindaco Gennaro Langella (foto) in merito allo scandalo assenteismo che ha colpito più di 40 dipendenti in servizio presso il Comune di Boscoreale. Con un decreto, il primo cittadino ha rimosso dall´incarico di Capo Settore un funzionario che, secondo gli atti interdittivi trasmessi dall´autorità giudiziaria che indaga sulla vicenda, è risultato assente sul posto di lavoro nonostante il cartellino fosse stato regolarmente timbrato. “Questo provvedimento è un atto dovuto - ha commentato il sindaco Gennaro Langella -. Dall’esame degli atti pervenuti dall’autorità giudiziaria abbiamo rilevato che il capo settore in parola, benché assente fisicamente, risultava presente in ufficio, avendo fruito della marcatura elettronica effettuata da altro dipendente al suo posto. Per la sua funzione, per la responsabilità dovutagli di controllo del sottoposto personale - ha aggiunto il sindaco - è un’imperdonabile leggerezza che non poteva non essere censurata attraverso la rimozione immediata dall’incarico, con destinazione ad altri compiti, e con il contestuale avvio di procedimento disciplinare, fermo restando le ulteriori misure penali che vorrà adottare l’autorità giudiziaria”. Nel frattempo, per sopperire alla carenza di personale dovuta ai provvedimenti interdittivi che hanno interessato i dipendenti coinvolti nell´inchiesta, il Comune ha avviato la procedura d´urgenza per l´assunzione, per due mesi, di cinque geometri. La selezione avverrà per titoli e colloquio. La domanda per partecipare alla selezione dovrà essere consegnata all´Ufficio Protocollo del Comune entro il 2 maggio. I colloqui si svolgeranno il 5 maggio dalle ore 10.