A cura della Redazione
C.mare di Stabia. Fincantieri, richiesto incontro urgente in Regione Si è svolto, mercoledì 16 febbraio, presso la Sala Giunta di Palazzo Farnese, a Castellammare di Stabia, l´incontro, convocato dal sindaco, Luigi Bobbio, con i rappresentanti della Rsu Fincantieri e delle sigle provinciali Uilm, Fim, Fiom e Failms. Dopo un lungo ed articolato dibattito, il primo cittadino e gli esponenti delle parti sociali hanno convenuto sulla necessità di richiedere, con assoluta urgenza, un incontro presso la Regione Campania per l´avvio del percorso operativo di realizzazione dello studio di fattibilità del bacino di costruzione, infrastruttura ritenuta indispensabile e non più rinviabile per il rilancio del sito di Castellammare di Stabia. Sul fronte della difesa dei livelli occupazionali, l´incontro tra il sindaco Bobbio e i sindacati e la Rsu Fincantieri si è focalizzato, in particolare, sulla necessità condivisa di sollecitare l´assessorato regionale al Lavoro e il ministero delle Attività produttive per la massima velocizzazione dei percorsi necessari all´erogazione della cassa integrazione guadagni a favore dei dipendenti delle ditte dell´indotto Fincantieri, nonché sulla necessità di chiedere al Prefetto di Napoli un intervento teso a favorire l´estensione di forme di sostegno al reddito per gli operai dell´indotto Fincantieri licenziati. Il sindaco ha inoltre sottolineato la necessità di richiedere a tutte le competenti autorità attività urgenti di verifica circa i contesti imprenditoriali e le motivazioni in cui sono maturati, da parte di alcune ditte dell´indotto, licenziamenti di dipendenti che sembrano apparire ben poco compatibili con una realtà, da più parti ventilata, secondo la quale le stesse ditte, o parte di esse, starebbero comunque lavorando in altri cantieri del gruppo, avvalendosi di personale per lo più extracomunitario. Contestualmente, è stato chiesto di accelerare e monitorare le procedure di competenza regionale e provinciale per l´accesso alla cassa integrazione guadagni a favore dei dipendenti medesimi, nonché di invitare i parlamentari locali a istituire un tavolo politico per l´avvio di una discussione relativa alla problematica della Fincantieri di Castellammare di Stabia e ai suoi risvolti occupazionali. L´incontro si è concluso con la ulteriore richiesta di un tavolo nazionale che veda protagonista, oltre al ministero delle Attività produttive, anche la Presidenza del Consiglio dei ministri, al fine di sollecitare, ancora una volta, l´attivazione di commesse pubbliche tali da fornire lavoro al Gruppo Fincantieri. Ieri mattina, proprio per discutere tale serie di problematiche, il sindaco Bobbio ha avuto un incontro con l´amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono. COMUNICATO