A cura della Redazione
Boscoreale. Discarica, resta alta la tensione. Incendiato l´ingresso del Comune Ancora un attentato incendiario ai danni della Casa Comunale. In nottata è stata data alle fiamme un´ingente quantità di rifiuti collocata dinanzi all´ingresso del Palazzo Municipale. Sul posto si sono recati i carabinieri, che stanno indagando sul grave episodio, ed i vigili del fuoco che hanno domato l´incendio. Non è escluso che l´atto sia da collegarsi al riaccendersi delle proteste antidiscarica nella vicina rotonda di via Panoramica a Boscoreale. Un episodio simile si era verificato anche nel dicembre scorso. “Sono senza parole rispetto a questo ennesimo atto delinquenziale ed eversivo - ha affermato il sindaco Gennaro Langella (foto) -. Ancora un’offesa, una violenza gravissima alla nostra comunità per opera di delinquenti senza scrupoli. Non mi spiego qual è l’intento di questi delinquenti, se non quello di alzare nuovamente la tensione, nell’ambito della protesta antidiscarica di Terzigno, andando ad attaccare per l’ennesima volta il cuore delle Istituzioni. Veramente non so più cosa pensare. Risponderò con durezza e senza alcuna esitazione a questo ennesimo atto intimidatorio". Il primo cittadino boschese ha annunciato il pugno duro, ordinando lo sgombero dell´area comunale a ridosso proprio della rotonda, dove è montata nuovamente la protesta contro la Cava Sari, ed il contestuale smantellamento anche del gazebo allestito dai cittadini in lotta, ritenuto abusivo dall´Amministrazione comunale.