A cura della Redazione
Pompei. Spaccio di droga, maxi operazione dei carabinieri Maxi operazione coordinata dai carabinieri della Stazione di Pompei, guidati dal luogotenente Vittorio Manzo, contro lo spaccio di droga. Questa mattina, alle 4, i militari, supportati dalla CIO del X Battaglione Campania e dai colleghi della Compgania di Torre Annunziata, hanno messo a segno un importante blitz tra la città mariana, Scafati e Boscoreale, che ha portato all´esecuzione di un´ordinanza di custodia cautelare in carcere per nove persone, di cui otto in stato di libertà. Il provvedimento è stato emesso dal gip Nicola Russo, della Procura delle Repubblica di Torre Annunziata, su disposizione del procuratore Diego Marmo. Gli indagati sono accusati a vario titolo di detenzione e cessione in concorso di cocaina, crack, marijuana e hashish. L´operazione, denominata "Caffè espresso", scaturisce da una lunga serie di intercettazioni telefoniche, ambientali e video condotte tra gennaio ed aprile di quest´anno, che hanno permesso di raccogliere elementi di prova circa la costituzione di una fitta rete di vendita al dettaglio degli stupefacenti nei tre comuni vesuviani. Nel corso dell´indagine sono state segnalate alla Prefettura oltre settanta persone in qualità di assuntori di sostanze stupefacenti. Sequestrati, inoltre, 150 grammi di droga e messi a segno quattro arresti in flagranza di reato. Ad uno degli indagati il provvedimento è stato notificato in carcere, mentre gli altri arrestati sono stati trasferiti presso la Casa circondariale di Napoli Poggioreale.