A cura della Redazione
C. di Stabia. Un´altra vittoria per il Pool Stabia Volley Ancora una vittoria convincente per lo Stabia Volley, che ribalta nuovamente un quarto set che sembrava ormai perso e che invece riesce ad aggiudicarsi grazie alla grande determinazione messa in campo e alla tanta voglia di conquistare a tutti i costi l´intera posta in palio. Giusta ricompensa al gruppo e alla dirigenza arriva da quel sesto posto raggiunto in classifica, alle spalle delle grandi del campionato e addiritturata davanti a compagini più importanti in termini di blasone e budget d´ingaggi. Coach Solimene si affida al solito starting six, Balestra in cabina di regia con Esposito in diagonale, Filosa e capitan Rispoli a centro, Della Monica e Ranieri Tenti in banda, Vacchiano seniores libero. Parte subito forte lo Stabia che grazie ad un ottimo muro ed ad una buona battuta riesce ad aggiudicarsi abbastanza agevolmente il primo parziale. Secondo set all´insegna di un vistoso calo di concentrazione dei gialloblu che, vuoi anche per l´ottima lettura del trainer romano, calano proprio nei fondamentali che finora avevano fatto la differenza ed i giovani atleti del blasonato sodalizio partecipante anche alla massima serie del campionato di volley subito ne approfittano aggiudicandosi il secondo parziale. Durante il terzo set coach Solimene prova a mescolare le carte e sostituisce Balestra con Vacchiano junior, Esposito con Armidoro e Filosa con Renaudi ma i frutti sperati tardano ad arrivare anche se i ragazzi della città delle acque restano nel set fino al secondo tempo tecnico (16-15) quando a fare la differenza diventa la battuta di Andrea Vacchiano che piazza ben otto palloni consecutivi di servizio. Sul 23-16 lo Stabia molla le redini mentre il Mezzaroma prova a ricucire lo strappo ma dopo aver annullato ben 5 set-ball si arrendono sul 25-21. ll quarto parziale sembra la fotocopia di quello di Marcianise della scorsa settimana, lo Stabia non riesce più ad esprimere il proprio gioco ed i ragazzi cari al presidente Mezzaroma subito si portano avanti fino al 17-13 in proprio favore. Coach Solimene mette dentro nuovamente Balestra e ripropone lo stesso cambio della settimana precedente che aveva sortito l´inizio del prodigioso recupero e cioè Palumbo con uno stanco Ranieri Tenti. Patron Mosca abbandona la palestra e i suoi ragazzi diventano un rullo compressore fino a portarsi sul 18 pari grazie al servizio di Balestra. Il trainer gialloblè rimette in prima linea Ranieri Tenti e questa volta anche lui partecipa alla grande vittoria finale, vittoria giunta anche grazie ad una serie incredibili di banali errori commessi dai giovani romani. "Dire che sono felice - dichiara patron Mosca - sarebbe davvero retorico, dopo una prestazione del genere tutti noi non possiamo altro che essere soddisfatti, ancora una volta i ragazzi hanno dimostrato una gran compattezza di squadra e una gran voglia di vincere. Questo sesto posto in classifica, anche se durerà per poco, è la giusta ricompensa a tre anni di grandi sacrifici economici ed organizzativi e per la nostra dirigenza è una soddisfazione che ci gratifica appieno alla luce anche dei tanti problemi a cui siamo andati incontro in questo inizio di stagione. Per quanto riguarda il fatto di essere andato via a metà del quarto set sia a Marcianise che contro il Mezzaroma devo dire che era un´usanza del nostro primo anno di B2 e, come visto, funziona ancora. Ora ci aspettano 2 trasferte difficilissime sui campi delle prime due in classifica - conclude il massimo dirigente stabiese - ricavare anche un solo punto sarebbe davvero l´ideale ma sono convinto che i ragazzi stanno attraversando uno strepitoso momento di forma per cui hanno tutte le carte in regola per disputare delle ottime prestazioni in entrambe le gare e regalarci anche qualcosa in più di quello che ci aspettiamo".