A cura della Redazione
Pompei. "Martedì in arte" agli scavi, domani tutto esaurito Tutto esaurito per domani, secondo "Martedì in Arte" con aperture serali straordinarie e gratuite agli scavi archeologici di Pompei all’insegna dei suoni e dei sapori alle Terme Suburbane. E’ la prima manifestazione che sarà tenuta dopo la firma del protocollo d’intesa tra il sindaco Claudio D’Alessio e la sovrintendente archeologa di Napoli e Pompei, Jeannette Papadoupulos, che prevede, tra l’altro, che dalle 19,00 alle 23,00 sarà possibile degustare i prodotti d’eccellenza della gastronomia locale vesuviana presente in sei stand allestiti fuori dalle antiche terme da aziende eno-gastronomiche del territorio. L’iniziativa si replica il 30 novembre ed il 28 dicembre. “Suoni e Sapori alle Terme Suburbane”, inserito nei "Martedì in Arte" organizzati dal Ministero dei Beni e le Attività culturali, è il primo di una serie di appuntamenti, frutto della collaborazione tra la Soprintendenza Speciale per i beni archeologici di Napoli e Pompei e l’amministrazione comunale, per un progetto comune di rilancio turistico di tutta l’area. I visitatori avranno la possibilità di effettuare un percorso illuminato all’interno di uno degli edifici termali pubblici più imponenti di età augustea. Il loro percorso sarà accompagnato dal delicato suono di un’arpa. Le terme, poste all’ingresso di porta Marina, un tempo in posizione scenografica sul mare e caratterizzate da una sontuosa decorazione, tra cui si segnalano le pareti dipinte con scene marine della piscina fredda, sono famose anche per gli affreschi a tema erotico che ne decorano lo spogliatoio. Note una volta come terme del piacere, propongono in quest’occasione un percorso legato ai suoni e al gusto del palato attraverso la scoperta dei sapori locali: dal vino alla mozzarella, alla pasta e ai prodotti dolciari. MARIO CARDONE