A cura della Redazione
Pompei. 11 settembre, una Messa per la Pace e Sakineh L´Amministrazione Comunale ha istituito la giornata contro la violenza come espressione e testimonianza di pace in suffragio di tutte le vittime di abusi, brutalità, crudeltà, ferocia e maltrattamenti. La data simbolo prescelta è l´11 settembre, in quel giorno Pompei ricorderà le vittime del mondo. Domani, alle ore 10, verrà celebrata una Santa Messa in suffragio di tutte le vittime della violenza, in particolare di quelle delle Twin Towers, officiata sull´Altare Maggiore del Santuario della Beata Vergine del Santissimo Rosario da Sua Eminenza Monsignor Carlo Liberati, Arcivescovo e Delegato Pontificio. “Il ruolo delle amministrazioni pubbliche può essere di rilevante importanza nel perseguire attività ed espressioni di intolleranza verso ogni forma di violenza”, ha dichiarato il sindaco Claudio D´Alessio. "A tali luttuosi avvenimenti - prosegue il primo cittadino -, va ad annoverarsi il caso ultimo ed attualissimo di Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna iraniana condannata alla lapidazione, la cui condizione sociale è al centro dello scenario opinionistico mondiale per la cui causa di grazia l´amministrazione ha esposto un telo, con la sua immagine, alla balaustra di Palazzo de Fusco".