A cura della Redazione
Pompei. Massiccia azione dei carabinieri contro la prostituzione Ieri, a Pompei, nel corso di un servizio coordinato finalizzato al contrasto del fenomeno della prostituzione, la Compagnia dei Carabinieri di Torre Annunziata, con il supporto della C.I.O. del 10 Btg. “Campania”, del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro e del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Napoli e unità dell’ASL, ha ispezionato 4 alberghi, 3 campeggi e 2 bad&breakfast, generalmente frequentati da prostitute ed avventori. Inoltre ha deferito in stato di libertà 3 persone: E. M. 24 anni, prostituta (per violazione al foglio di via obbligatorio dal comune di Pompei); D.C., commerciante (per violazione alle norme igienico sanitarie; C. S., 25 anni (per violazioni alle norme igienico sanitarie). Infine ha proposto per il foglio di via obbligatorio dal comune di Pompei 4 prostitute di nazionalità italiana; I militari dell´Arma, guidati dal cap. Luca Toti, hanno elevato contravvenzioni per un importo oltre i 21 mila euro ad un hotel per aver impiegato 5 lavoratori “in nero”, e 43 contravvenzioni al al codice della strada (omessa revisione, guida senza casco/cintura di sicurezza). L´oprazione dei carabinieri ha portato all´identificazione di 18 persone di cui 5 pregiudicati all’interno delle strutture controllate.