A cura della Redazione
Pompei. De Luca incontra Unità e Impegno e ApI “Vi ringrazio per il vostro sostegno. Presto verrò a trovarvi a Pompei”. E’ il saluto che il sindaco di Salerno e candidato presidente ella Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha dato ai membri dei gruppi consiliari ‘Unità e Impegno’ e del partito ‘Alleanza per l’Italia’ di Pompei. L´Incontro si è svolto in un clima cordiale parlando della campagna elettorale delle ultime settimane, che ha visto rafforzarsi progressivamente la candidatura di De Luca attraverso l’allargamento della sua coalizione, incassando l’appoggio di ‘Italia dei Valori’ e di ‘Sinistra Ecologia Libertà’. Ospitati nel salone di rappresentanza, per ‘Unità ed Impegno’ (corrente al livello pompeiano del Partito Democratico) erano presenti Carmine Lo Sapio, leader carismatico del gruppo, i consiglieri Alfredo Allaria, Alfredo Benincasa, Giuseppe Del Regno ed il vicesindaco Ferdinando Uliano. Per ‘Alleanza per l’Italia’ c’erano il segretario cittadino Giuseppe Leone ed il capogruppo Raffaele Matrone. Durante il colloquio è stata ufficializzata la nascita del ‘Comitato pro De Luca’ nella città mariana che a giorni sarà inaugurato con la presenza dello stesso candidato presidente. Soddisfatto De Luca: “Sono contento del sostegno che mi testimoniate - ha affermato -. Ogni giorno sono nella provincia partenopea ed in particolare nella città di Napoli. Sto toccando con mano l’entusiasmo che cresce di ora in ora intorno al nostro progetto. Siamo partiti in ritardo ma stiamo recuperando il tempo perduto. Il mio primo vero motivo di soddisfazione – ha continuato – l’ho provato nel riscoprire l’ entusiasmo e lo slancio sia nei nostri militanti, che si erano assopiti schiacciati dalla rassegnazione, sia nella gente che sta comprendendo come solo attraverso noi c’è vero rinnovamento. L’agenda dei miei incontri è fittissima – ha concluso – ma vi prometto che sarò a Pompei, città verso la quale provo grande senso di rispetto e di affetto”. E’ Carmine Lo Sapio a parlare per tutti: “Un incontro positivo. In politica le candidature dovrebbero nascere dalla base per rappresentare la peculiarità del territorio e l’anima dei cittadini ma spesso, tale auspicio, rimane vana speranza. Questa volta ci siamo riusciti”. Vale la pena ricordare come l’esempio del raggruppamento Unità ed Impegno e dell´Api sarà replicato da altre formazioni pompeiane, dentro e fuori il Partito Democratico, che vede in De Luca l’uomo giusto per cambiare registro alla Regione. Resta da vedere, però, se alle dichiarazioni seguiranno i voti, dal momento che sul piano politico generale, nelle elezioni precedenti, è stata sempre premiata la destra che manca di una rappresentanza forte a Pompei. MARIO CARDONE