A cura della Redazione
Boscoreale. Discarica: "Difendiamo tutti contro questa infamia" Venerdi 18 dicembre i cittadini del comprensorio vesuviano si sono riuniti in massa (oltre mille persone) per manifestare tutto il loro dissenso contro la discarica ex Sari in Terzigno contro una situazione diventata oramai intollerabile. In tutta risposta da parte del Commissario di Governo all’emergenza rifiuti è stata convocata, per il 30 dicembre, (come regalo di fine anno) la Conferenza dei Servizi per l’utilizzazione della Cava Vitiello, una discarica 20 volte più grande adiacente all’ex Sari. Tutto questo per togliere la patata bollente che sarebbe toccata alla Provincia del Presidente Cesaro, a cui, dal 1 Gennaio, passerà la competenza. E’ cosi’che questo Governo con i suoi rappresentanti tiene conto delle nostre aspettative, della nostra salute e, non ultima, della Democrazia considerata inutile spreco di tempo I Circoli del Partito Democratico di Boscoreale, Boscotrecase, Trecase e Terzigno, alla luce di una situazione così grave che porterà alla distruzione, da tutti i punti di vista, del nostro territorio, stanno cercando di opporsi a questo scempio e di far sentire la propria voce. Noi pensiamo che già con l’attuale ex Sari che ospita qualsiasi tipo di rifiuto, i nostri territori stiano pagando un pesante contributo, pertanto non possiamo essere d’accordo all’apertura di una nuova discarica,ancora una volta in deroga ad ogni legge regionale ,europea e costituzionale e ad ogni possibilità di sviluppo dell’agricoltura, del turismo, del futuro della nostra salute. ALLA LUCE DI CIO’ IL PARTITO DEMOCRATICO SARA’ IN PIAZZA PLEBISCITO IL GIORNO 30 ASSIEME ALLA CITTADINANZA PER UNIRSI ALLA PROTESTA CONTRO COLORO CHE HANNO DECRETATO LA MORTE DEL NOSTRO TERRITORIO E DEI SUOI ABITANTI. I coordinatori Marcone Raimondo, Sinigaglia Sergio (Boscoreale) Pagano Pasquale (Boscotrecase) Pucillo Fernanda (Trecase) Vincenzo Sangiovanni (Terzigno)