A cura della Redazione
Pompei. Al via "Le Lune di Pompei" presso gli Scavi Al via le “Le Lune di Pompei”, luci, suoni ed emozioni tra le rovine ancora palpitanti di vita dell’antica città romana sepolta duemila anni fa sotto la cenere del Vesuvio. La luna di Morte, quella del Successo, la luna Mitica, la Luna della Vita, la Luna che non C’è, la Luna Illegale e la Luna che si diverte saranno da guida ai visitatori sulla scia di una voce narrante della storia, la mitologia e la magia del più importante sito archeologico al mondo di origine romana. E’ un’occasione da non perdere per l’arricchimento dello spirito. Il percorso di quest’anno (completamente rivoluzionato rispetto ai precedenti) parte dalle necropoli di Porta Nocera, prosegue con la visita alla casa del giardino d’Ercole, detta anche casa del profumiere, continua per via dell’Abbondanza, soffermandosi nelle case di Loreio Tiburtino, di Venere in Conchiglia (nella foto) e di Giulia Felice e si conclude nella splendida cornice dell’Anfiteatro con suggestivi e onirici giochi di luce. L’iniziativa prosegue fino a novembre nei week-end (venerdì, sabato e domenica). Dal 7 al 16 Agosto gli scavi sono aperti tutte le sere (tranne lunedì 10 agosto). La novità è l’ingresso serale da Porta Anfiteatro (il salotto culturale della città). L’inizio della manifestazione è previsto un’ora dopo il tramonto (partenze gruppi ogni 20 minuti). La durata del percorso è di 70 minuti (sono consigliate scarpe comode). E’ assolutamente necessaria la prenotazione (gratuita). Il Costo della visita è di 20 euro ridotto per i possessori Campania Artecard a 14 euro (sono previste facilitazioni per gruppi e famiglie). All’inaugurazione del percorso di giovedì sera il direttore Ept della Provincia di Napoli, Dario Scalabrini, ha affermato che c’è l´intenzione di estendere i percorsi serali anche ai periodi invernali per indurre i turisti a rimanere a Pompei. I ristoranti della città sono numerosi. Sono per tutte le tasche ed i palati dei visitatori. I cuochi locali hanno organizzato per l’occasione menu ad hoc con le delikatessen locali e piatti alla maniera dell’antica Roma.. L’Assessore al turismo Pasquale Avino ha annunciato l’intenzione dell’amministrazione di volersi muovere in sintonia con Azienda del turismo e Soprintendenza Archeologica per migliorare l’accoglienza nel centro storico della città di Pompei . Intanto vanno tolti tavolini dei chioschi ed automobili parcheggiate sul bordo della recinzione di Piazza Anfiteatro. MARIO CARDONE