A cura della Redazione
Pompei. Sapori & Saperi 2009, la pasta più grande del mondo La pasta più grande del mondo sarà protagonista di Sapori & Saperi 2009: si chiama “la caccavella”, che significa la “pentolina” (nella foto), pesa 50 grammi, è alta 6 centimetri per un diametro di 9 centimetri. Il formato di pasta “extra large”, prodotto dalla Fabbrica della Pasta di Gragnano (Napoli), è stato ideato da Ciro Moccia, da sempre alla ricerca di nuove idee per stupire gli amanti della pasta, simbolo della buona alimentazione italiana nel mondo. La “caccavella”, che a Sapori & Saperi 2009 sarà per la prima volta in vendita al pubblico con una innovativa confezione, è stata lanciata ad Agrifood, il Salone delle eccellenze agroalimentari abbinato al Vinitaly. E’ lo stesso creatore della “caccavella” a spiegare come è nata l’idea di questo formato di pasta tutto particolare. “Innanzitutto – rivela Ciro Moccia – alla base c’è la volontà di dare agli chef e ai ristoratori la possibilità di sviluppare nuove idee in cucina, stimolando la fantasia alla ricerca di nuove ricette e accostamenti di sapori. Per questo ogni anno cerchiamo di presentare un formato di pasta diverso”. Un anno fa, infatti, fu la volta del “curniciello”, un particolare tipo di pasta rossa, a forma di corno portafortuna. Anche la “caccavella” promette di stuzzicare la fantasia, oltre che il palato: gli chef sono già all’opera per sperimentarla con varie ricette, c’è chi la accosta con i sapori dolci e chi, visto il formato, la usa come contenitore per ripieni. All’origine della “caccavella”, però, ci sono anche ragioni pratiche, legate ai trend di mercato. “E’ una pasta formato “mono” pensata appositamente per i single” spiega ancora Ciro Moccia, che aggiunge: “Non a caso è il primo formato di pasta al mondo che si venderà a pezzo e non a peso”. Insomma, con un buon condimento o un buon ripieno e i 50 grammi di pasta della “caccavella”, il primo piatto è servito in pochi minuti. Il nuovo formato di pasta si propone anche come idea regalo, grazie all’innovativo packaging. Ogni confezione conterrà 4 “caccavelle” sistemate in altrettanti tegamini di terracotta, realizzati in esclusiva da ceramisti di Vietri sul mare (Salerno). Sul retro saranno riportate due ricette, tradotte in 5 lingue, che suggeriranno due diversi modi di preparare la pasta. Il primo, “alla sorrentina”, con pomodoro e mozzarella di bufala; il secondo, “alla caprese”, con pomodorini di collina e calamari. Ma non finisce qui, perchè il retro della confezione presenta la foto del panorama del golfo di Napoli visto da Gragnano che, consumato il prodotto, potrà essere ritagliata per diventare un simpatico quadretto. La speciale confezione sarà presentata in anteprima a Sapori & Saperi 2009, la kermesse enogastronomica in programma a Pompei, dal 24 al 27 aprile 2009, nell’area espositiva del Santuario. La manifestazione intende promuovere, in un’ottica di marketing territoriale, le tradizioni dell’Italia “a tavola”, favorendo l’incontro diretto tra produttori e consumatori. Sapori & Saperi punta anche alla promozione del territorio, in chiave turistica e culturale: a Pompei le ricchezze della terra si sposano con i tesori della storia e della fede, in un viaggio affascinante tra i percorsi del gusto e della qualità. Sapori & Saperi 2009 è promossa dall’associazione Pompei Now ed è realizzata con il patrocinio di: Regione Campania, Provincia di Napoli, Città di Pompei, Santuario di Pompei, Asl Napoli 3 Sud, Azienda di cura soggiorno e turismo di Pompei, Parco Nazionale del Vesuvio e Costiera dei Fiori. Sono partner dell’evento: Olio Carli, Fratelli La Bufala, Pompei Resort, Di Paolo Allestimenti. MARCO PIROLLO