A cura della Redazione
Trecase. A tavola con i vini della Cantina del Vesuvio Una serata alla Cantina del Vesuvio di Trecase per gustare un buon bicchiere di vino rosso. L’occasione l’ha fornita il convegno dal titolo “Pergado, l’affidabilità senza condizioni”, organizzato da Andrea Cardoncello srl in collaborazione con la multinazionale Syngenta Crop Protection, rappresentata dagli agronomi Franco Buonocore e Luigi Toriaco. Presenti molti viticoltori dell’area vesuviana a cui è stato illustrato le qualità del prodotto “Pergado”, un fungicido antiperonosporico dalla spiccata efficacia nei confronti di Plasmopara viticola su vite, che garantisce un elevato livello di efficacia anche nelle più difficili condizioni meteo e una notevole flessibilità di posizionamento nei programmi di difesa. Padrone di casa, Maurizio Russo, titolare dell’omonima azienda vinicola situata in via Tirone della Guardia, all’interno del Parco del Vesuvio, che vanta una lunga tradizione enologica familiare. Fondata nel 1948 dal papà Giovanni, l’azienda oggi ha una produzione limitata: trentamila bottiglie all’anno tra vino rosso, bianco e rosato di alta qualità e distribuite solo attraverso la vendita diretta. Ultimamente l’azienda si sta sempre più specializzando in enoturismo, con degustazioni di vini da parte di turisti in prevalenza francesi, tedeschi ed inglesi. Eccellenti il Lacryma Cristi del Vesuvio bianco, rosso e rosato doc; il Mariè Falanghina Pompeiano bianco e il Maestro Aglianico pompeiano. Vini da amare e da gustare. Antonio Gagliardi