A cura della Redazione
Boscoreale. Il resoconto dell´attività della Polizia municipale L’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Gennaro Langella (nella foto), fa il punto sull’attività della Polizia municipale svolta nel 2008. I caschi bianchi boschesi, nello scorso anno, hanno accertato complessivamente 2441 violazioni al codice della strada, per un valore complessivo di 120 mila 933 euro. Resi noti anche i dati del bimestre dicembre 2008/gennaio 2009: ben 1975 infrazioni, contestate anche grazie al potenziamento del Corpo con l’innesto di dieci unità a tempo determinato. I risultati dell’azione svolta dai vigili urbani nella cittadina vesuviana sono stati diffusi dallo stesso comandante Sergio Campanile. Stilata una vera e propria classifica delle strade sulle quali sono state perpetrate le violazioni. Al primo posto, via Passanti Scafati, direzione Piazza Passanti, con ben 599 accertamenti, segue a ruota via Giovanni Della Rocca con 488 accertamenti e subito dopo Piazza Pace con 130 accertamenti. Via Papa Giovanni XXIII si attesta al quarto posto con 104 accertamenti, seguita da via Sotto Tenente Ernesto Cirillo. Le strade dove si sono accertate minori violazioni al codice della strada sono, invece, via Grotta, viaGramsci, via Prolungamento Settetermini, via Trivio Marchesa, tutte con una sola violazione. Importanti risultati sono stati raggiunti anche in altri “campi”, come quello di polizia amministrativa, annonaria e patrimonio pubblico. In questo caso, sono stati elevati 125 verbali per affissione manifesti fuori dagli spazi e senza autorizzazione, 18 verbali per deposito rifiuti fuori orario, 12 verbali per commercio ambulante senza autorizzazione, 7 verbali esercizi commerciali senza requisiti. Nell’ambito dell’abusivismo edilizio sono stati posti sotto sequestro 43 cantieri più altri 21 solo con comunicazione notizia di reato. Sono stati 6, invece, gli sgomberi di manufatti abusivi su ordine dell’autorità giudiziaria. Soddisfatto il sindaco Gennaro Langella: “Quelli emersi sono dati significativi, frutto concreto anche delle direttive che ho impartito fin dal primo giorno del mio mandato, tese non solo a contrastare i fenomeni derivanti da scorretti comportamenti in violazione del codice della strada, ma anche tendenti a vigilare su altri abusi. Il potenziamento del comando - spiega Langella -, anche solo per tre mesi, con personale a tempo determinato, si è rilevato di grandissima efficacia specie se si leggono con attenzione i dati relativi a mesi di dicembre 2008 e gennaio 2009. E’ nostro intendimento proseguire su questa strada e nei prossimi mesi - conclude il primo cittadino -, anche in previsione dell’arrivo dell’estate, espleteremo una nuova procedura per assunzione temporanea di altri agenti di polizia locale”.