A cura della Redazione
Pompei. Entra in vigore la sosta auto a pagamento Al via, giovedì prossimo, la sosta a pagamento a Pompei. Il servizio è stato affidato dall’Amministrazione comunale alla società Aipa dopo un lungo e controverso svolgimento della gara. Durante le tarde ore serali e nelle prime ore della notte gli operai dell’Aipa, scortati dai vigili urbani, stanno tracciando, in questo fine settimana, le strisce di sosta (blu a pagamento e gialle riservate ai residenti aventi diritto). Sono stati anche installati 32 parcometri di ultima generazione alimentati ad energia solare, in grado di accettare in pagamento sia le monete che le tessere prepagate. “Abbiamo cercato di ridurre al minimo i disagi – ha dichiarato il sindaco Claudio D’Alessio – ma era necessario dare il via alla gestione dei parcheggi per garantire un’ulteriore entrata economica alle casse comunali (810 mila euro annui la stima, ndr) . Di sicuro, il controllo del territorio anche da parte del privato, darà un ulteriore impulso al contrasto alla sosta selvaggia ed ai parcheggiatori abusivi – conclude il primo cittadino – In tutte le città turistiche, che richiamano un gran numero di visitatori, è prevista la sosta a pagamento ed è giusto che anche la città di Pompei non sia sprovvista di un tale servizio”. La sosta è stata strutturata per settore. Il parcheggio delle singole auto dovrà avvenire entro gli spazi riservati con apposita segnaletica orizzontale. A controllare il regolare pagamento per la sosta saranno dieci “ausiliari per la sosta”, facilmente individuabili perché in divisa “ad alta visibilità”. Gli ausiliari garantiranno la corretta applicazione delle tariffe e degli orari mediante una presenza capillare e costante. Saranno equiparati ai vigili urbani per eventuali contestazioni immediate e per la redazione di verbali di accertamento di contravvenzione per cui le persone che lasciano la macchina nelle strisce blu a pagamento faranno bene a mettere il ticket bene in vista sul cruscotto durante le ore di sosta. Saranno rilasciati permessi di sosta auto ai cittadini residenti (da esporre sempre sul cruscotto dell’auto) che potranno essere ritirati presso gli uffici della ditta siti in via Duca D’Aosta. C’è differenza, però, tra i residenti del centro e quelli della periferia. I primi sono autorizzati a lasciare la macchina sotto casa (sempre nelle strisce gialle) mentre i residenti che si spostano dalla periferia verso il centro devono parcheggiare entro le strisce gialle di via Plinio e Piazza Falcone e Borsellino. Argomento quest’ultimo che già ha fatto nascere le prime polemiche perché i residenti di Pompei si sono sentiti discriminati perché le aree di parcheggio libero a loro disposizione sono distanti al Municipio, Asl e gli altri uffici pubblici. “Non si capisce questa differenza, visto che paghiamo tutti le stesse tasse”. E’ stato osservato. Altra lamentela si riferisce alla regolarità del servizio di trasporto pubblico urbano. “Se funzionasse bene – è stato osservato – tanti (specie invalidi ed anziani) quando devono venire al centro, lascerebbero l’automobile nel garage”. Mario Cardone