A cura di Domenico Gagliardi

Vigili urbani e carabinieri nell'ex scuola media "Morrone" di via Mulini a Vapore a Torre Annunziata.

Gli agenti della Polizia Locale di Torre Annunziata, diretti dal tenente Antonio Virno, ed i militari dell'Arma della locale Stazione, al comando del maresciallo Egidio Valcaccia, hanno fatto visita nella struttura che ospita parte delle famiglie rom sgomberate da largo Macello (complessivamente quaranta persone), in zona Porto, a seguito dell'ordinanza del primo cittadino Giosuè Starita adottata per consentire il completamento dei lavori della bretella Porto-Autostrada, il cui ultimo tratto attraversa proprio l'ormai ex campo nomadi.

La "visita" è dovuta alla necessità di effettuare un censimento delle persone che hanno deciso di trasferirsi proprio nell'ex istituto scolastico.

Sono in tutto venti, di cui dieci adulti e dieci minori. Altre venti, invece, hanno trovato una sistemazione autonoma.

Durante i controlli, sono stati riscontrati anche abusi edilizi. Nel cortile della scuola, infatti, erano stati realizzati manufatti in cemento e mattoni ed una casetta in legno senza alcuna autorizzazione. Il tutto è stato segnalato all'Autorità Giudiziaria.

Emersa infine la presenza di un consistente cumulo di rifiuti, alla cui rimozione provvederà a proprie spese l'Amministrazione comunale. L'area dovrà essere bonificata per evitare il peggioramento delle condizioni igienico-sanitarie e a tutela della salute degli stessi "residenti".

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook