A cura della Redazione
Riqualificazione del Porto, il bando. Clausola sociale per i disoccupati torresi Siamo ormai alle battute finali dell´iter per la realizzazione degli interventi di riqualificazione del Porto di Torre Annunziata, finanziati con 33 milioni di euro dalla Regione Campania. All´Albo Pretorio on line del Comune oplontino è stato pubblicato il bando per la gara d´appalto, affidata alla Stazione Unica Appaltante, che prevede un importo a base d´asta di circa 26 milioni e mezzo di euro (oltre IVA). I lavori riguarderanno il completamento della bretella di collegamento con l´autostrada Napoli-Pompei-Salerno, la bonifica della spiaggia della Salera, ed il dragaggio dei fondali dello scalo marittimo torrese, per il quale è prevista la spesa più consistente, ovvero poco meno di 15 milioni e mezzo di euro. Gli interventi di "risistemazione con risanamento ambientale e funzionale del Porto di Torre Annunziata ed aree limitrofe" dovranno concludersi, secondo quanto stabilito nel capitolato d´appalto, entro il 31 dicembre 2015. Inserita anche la cosiddetta "clausola sociale", vale a dire che le imprese aggiudicatarie dovranno impiegare manodopera reperita tra le persone svantaggiate e le fasce deboli nel mercato del lavoro di Torre Annunziata. Uno strumento per alleviare le sofferenze dei tanti disoccupati della nostra città.