A cura della Redazione
La Regione Campania stanzia 43 mila euro per il PUC Il Comune di Torre Annunziata ha ottenuto dalla Regione Campania un finanziamento di 43 mila euro per la redazione del PUC (Piano Urbanistico Comunale). Strumento indispensabile per la gestione delle attività di trasformazione urbana e territoriale delle città. In pratica, se si deve, ad esempio, realizzare un palazzetto dello sport o una struttura commerciale di grandi dimensioni in determinate aree, occorre che la legislazione urbanistica e gli interventi tecnici siano coordinati e collegati tra loro. Ciò avviene mediante il PUC che, di fatto, sostituisce il vecchio Piano Regolatore Generale (cosiddetto PRG) che a Torre Annunziata risale ad oltre trent´anni fa. Si comprende come, in tutto questo lasso di tempo, siano mutate le caratteristiche del territorio e le stesse esigenze sul piano urbanistico. Ecco perché diviene fondamentale superare il PRG ed adottare il PUC. Cosa, di per sè, non semplice, dato che comporta l´impiego di risorse umane, in special modo tecniche, e finanziarie cospicue. «Il finanziamento della Regione è ancora insufficiente - sottolinea l´assessore all´Urbanistica del Comune oplontino, Raffaella Celone (foto) - Tuttavia, rappresenta un buon viatico per iniziare a lavorare e porre le basi per l´adozione, finalmente, del PUC. Senza dubbio necessitiamo di fondi più consistenti, almeno altri centomila euro. Lavoreremo affinché ciò diventi possibile».