A cura della Redazione
Assistenza libraria agli studenti: i criteri per ottenere i benefici Assistenza libraria agli studenti delle scuole secondarie di I e II grado di Torre Annunziata. La giunta del sindaco Giosuè Starita, su proposta dell´assessore all´Istruzione, Francesco Savarese, ha approvato la delibera che detta i criteri di assegnazione dei benefici per gli acquisti dei libri di testo, destinati alle famiglie meno abbienti. I fondi a disposizione sono pari a 239 mila euro (risorse comunali e regionali), «utili - fanno sapere da Palazzo Criscuolo - ad effettuare solo una fornitura parziale agli alunni da assistere», in attesa che la Regione Campania ripartisca tra i Comuni i 103 milioni di euro stanziati dal Ministero dell´Istruzione. Proprio la carenza di risorse economiche, impone una "discriminante" nell´attribuzione dei benefici. Questa è rappresentata dalla dichiarazione ISEE per l´anno 2013, che non deve essere superiore a 10.633,00 euro. In sostanza, le agevolazioni saranno fruibili solo per quei nuclei familiari che non superino, nell´indice della loro situazione economica, tale soglia. Per le motivazioni su esposte, i benefici saranno erogati sottoforma di cedole librarie e non mediante rimborsi economici. Sono state individuate tre fasce ISEE relative alla scuola secondaria di I grado (medie inferiori): la prima, da 0 a 3.000,00 euro. In questo caso, gli iscritti alla prima classe riceveranno una cedola di 150 euro; per gli studenti iscritti alla seconda classe, 70 euro; per coloro iscritti alla terza classe, 70 euro. La seconda fascia è da 3.001,00 euro a 7.500,00 euro: 120 euro il contributo per gli iscritti alla prima classe, e 60 euro per coloro che frequentano la seconda e terza classe. Infine, la terza fascia da 7.501,00 a 10.633,00 euro: 70 euro per gli iscritti alla prima classe e 50 euro per gli alunni iscritti alla seconda e terza classe. Le tre fasce ISEE relative alla scuola secondaria di II grado (superiori) sono identiche a quelle inerenti la scuola secondaria di I grado. Così come risultano gli stessi gli importi delle cedole. Schematizzando: - da 0 a 3.000,00 euro: 150 euro per coloro che frequentano la prima classe; 70 euro per alunni iscritti alla seconda, terza, quarta e quinta classe; - da 3.001,00 a 7.500,00 euro: 120 euro per iscritti alla prima classe; 60 euro per iscritti alle classi successive; - da 7.501,00 a 10.633,00 euro: 70 euro per iscritti alla prima classe; 50 euro per alunni iscritti alle classi successive. In totale, la platea di studenti da assistere mediante le cedole librarie è pari circa a 2.900 unità. DOMENICO GAGLIARDI