A cura della Redazione
Crollo al Quartiere Carceri, le iniziative del Comune di Torre Annunziata Pubblichiamo il comunicato diramato dal Comune di Torre Annunziata a seguito del crollo di uno stabile disabitato nel rione Cerceri. Il Sindaco di Torre Annunziata, avv. Giosuè Starita, ha provveduto a convocare – in ragione del crollo dell’edificio verificatosi in data odierna (lo stabile è ubicato alla via Aurora, angolo via Magnolia, area quadrilatero delle Carceri) – in seduta urgente e straordinaria, la Giunta Municipale al fine di individuare le misure più immediate da assumere. Il Sindaco, presente sul luogo del crollo nei minuti immediatamente successivi al verificarsi dell’evento, insieme a numerosi consiglieri ed Assessori, dopo un serrato confronto con la G. M. (che ha ritenuto di fare proprie le proposte avanzate) ha stabilito – sulla base delle attività già in essere e del confronto sviluppatosi anche con i dirigenti ed i funzionari all’uopo convocati – quanto segue: disporre l’immediato ricovero dei cittadini che in seguito al crollo hanno perso anche temporaneamente la disponibilità della propria abitazione; disporre l’assegnazione, temporanea ed immediata, degli alloggi alle famiglie sgomberate, utilizzando le unità abitative comunali già liberate, nei giorni scorsi, in ragione di provvedimenti dell’A.C.; promuovere un’incisiva e determinata sollecitazione verso la G. R. della Campania affinchè la stessa proceda a: conferire le risorse previste nelle delibere di G. R. approvate nel 2009 e successivamente revocate dalla Giunta attualmente in carica; attribuire, con fondi propri o con risorse a valere sui POR, le provviste finanziarie occorrenti per procedere alla soluzione definitiva della problematica in questione che rappresenta – anche sul piano del contrasto alla camorra – un punto fondamentale per il rilancio civile e produttivo dell’intera città; disporre l’immediata ed ulteriore verifica statica degli immobili che insistono sull’area allo scopo di procedere alla sua messa in sicurezza, nonché, qualora ricorrano le condizioni, anche ad eventuali abbattimenti; rappresentare al competente Dirigente la necessità di istituire, ad horas, un gruppo di lavoro a cui affidare il compito di redigere un preliminare PUA ed un progetto definitivo per il recupero e la riqualificazione dell’area c.d. “quadrilatero delle Carceri”. La G. M. procederà ad assegnare al Dirigente competente il termine di 120 gg. per la redazione completa degli atti precitati. Il Sindaco e la Giunta Municipale, domattina, in ragione di un incontro già convocato con i Gruppi consiliari di maggioranza, sottoporranno al confronto con i precitati organismi le misure che sono state elaborate nel corso della riunione di Giunta, verificando, nel contempo, ogni altra proposta ed iniziativa utile e possibile da mettere in campo, garantendo ad esse la indispensabile copertura finanziaria.