A cura della Redazione
Riassetto urbanistico della città, i vincitori del "Concorso di Idee" Ridisegnare l´assetto urbanistico ed edilizio di Torre Annunziata. Con questo obiettivo, nel 2011, l´Amministrazione comunale bandiva il "Concorso di Idee" attraverso cui selezionare i progetti realizzati da professionisti del settore. Le zone interessate sono tre, racchiuse in un´unica macroarea, denominate M1, M2 e M3. La prima corrispondente alla zona industriale ad esclusione dell’area ex Tecnotubi Vega; la seconda fa riferimento ad aree di edilizia residenziale; infine, la terza si estende da Via Fusco, prosegue lungo il Corso Umberto I e Corso Vittorio Emanuele, Via Alfonso De Simone, Via Castello, Via Roma fino all’incrocio con Via Filippini), chiudendo il poligono con la linea ferroviaria NA-SA, comprensivo del rione del quartiere residenziale di Via Vincenzo Rocco racchiuso dal tratto di strada di Via Caracciolo fino all’innesto del via Marconi. In quest´ultimo caso, è prevista la creazione di un vero e proprio Grande Parco Urbano sul mare, con la realizzazione di piccole strutture ricettive e di ristorazione, e l´implementazione dei collegamenti con l´area portuale. A selezionare i progetti, un´apposita commissione di sei componenti, presieduta dall´ing. Vincenzo Di Giovanni, dirigente dell´Ufficio Tecnico Comunale. Il concorso è stato vinto dal team guidato dall´architetto Pasquale Miano, che si è aggiudicato il primo premio di 25 mila euro. Seconda in graduatoria, la proposta progettuale del gruppo dell´ing. Francesco Paolo Russo, a cui vanno 10 mila euro. Infine, terzo classificato il progetto del team dell´architetto Leonello Acquaviva, premiato con 5 mila euro.