A cura della Redazione
Il mare torrese non è balneabile, dati choc dell´Arpac. M5S: sindaco si dimetta Brutte notizie per i bagnanti. Il litorale di Torre Annunziata non è balneabile. Le analisi effettuate dall´Arpac il 17 giugno scorso, hanno evidenziato livelli di escherichia coli quattro volte superiori ai limiti stabiliti dalla legge. Il dato, purtroppo, è in netta controtendenza rispetto ai rilievi dei mesi scorsi, quando ad aprile e maggio le rilevazioni avevano, invece, sancito la qualità sufficiente delle acque della costa. Tutti e quattro i punti monitorati a giugno (specchi d´acqua antistanti Villa Tiberiade, il Lido Azzurro, la spiaggia del Molo di Ponente e l´area a nord della Foce Sarno) sono risultati inquinati. C´è da chiedersi come, nell´arco di poco più di trenta giorni, la situazione possa essere peggiorata così bruscamente. Probabilmente, i temporali di quest´ultimo periodo hanno inficiato le rilevazioni. Sta di fatto che, ad oggi, e in attesa di ulteriori analisi, il mare di Torre Annunziata è interdetto ai tuffi, mentre nelle vicine Torre del Greco e Castellammare di Stabia ci si può immergere tranquillamente. Intanto, la sezione oplontina del MoVimento 5 Stelle critica aspramente l´Amministrazione comunale: «Vista l´incapacità manifesta - scrivono i grillini in un comiunicato -, sia nella tutela della salute che dell´ambiente, chiediamo le dimissioni del sindaco e di tutti i dirigenti e i politici preposti alla tutela della salute e dell´ambiente, benché siamo pronti, in un dialogo costruttivo, a proporre delle soluzioni».