A cura della Redazione
Mercato del venerdì, continua la protesta degli operatori commerciali Mercato sì, mercato no. Anche venerdì 30 maggio, la tradizionale fiera settimanale del venerdì non dovrebbe svolgersi. Gli ambulanti, soprattutto coloro che vendono prodotti di genere alimentare, sono sul piede di guerra dopo la decisione del sindaco di Torre Annunziata, Giosuè Starita, di posticipare l´inizio del mercato alle 15 a causa dell´ampliamento del Tribunale oplontino e relativo incremento del traffico veicolare al mattino. Provvedimento che la scorsa settimana aveva provocato la protesta dei mercatari, con relativa sospensione delle attività. L´associazione di categoria Unioncap, che tutela gli interessi degli operatori commerciali, ha proclamato per il 30 maggio lo stato di agitazione ed organizzato un corteo che partirà alle ore 16 da via Tagliamonte, dove si svolge il mercato, per poi giungere a Palazzo Criscuolo, sede del Comune. Per il secondo venerdì consecutivo, dunque, il mercato non dovrebbe esserci, a meno di clamorosi risvolti. Intanto, l´Amministrazione comunale sta lavorando all´individuazione di aree alternative dove poter dislocare gli stands. Intanto domani, venerdì 30 maggio alle ore 12, i rappresentanti sindacali dei mercatari incontreranno il sindaco a Palazzo Criscuolo per fare il punto della situazione. Maggiori approfondimenti su TorreSette in edicola venerdì 30 maggio.