A cura della Redazione
Abusi edilizi in Piazza S. Luigi, il 12 maggio arrivano le ruspe Piazza San Luigi E’ stata fissato al 12 maggio prossimo l’intervento delle ruspe per l’abbattimento degli abusi edilizi nello slargo San Luigi. I lavori prevedono anche l’apertura di alcuni varchi di ingresso nel muretto perimetrale per rendere il luogo più frequentabile. Così come è stata realizzata, infatti, la piazzetta sembra più una pertinenza di un’abitazione privata. L’opera pubblica è stata anche oggetto di un intervento della magistratura con il rinvio a giudizio di alcuni tecnici comunali. Palazzo Fienga Il comune di Torre Annunziata ha dato mandato ad un tecnico nominato dal Tribunale oplontino per un accertamento preventivo sull’agibilità dell’immobile di via Bertone. Infatti, tra le raccomandazioni inviate dalla Prefettura di Napoli al sindaco Giosuè Starita, c’è anche lo sgombero di Palazzo Fienga, residenza di alcuni esponenti del clan Gionta. Sgomberi alloggi al Penniniello Notificato dall’Ufficio Avvocatura e Contratti il primo lotto di sgomberi degli alloggi comunali nel quartiere Penniniello. Sei appartamenti che rientreranno nel patrimonio comunale e sottratti per lo più a famiglie legate alla malavita locale. Fondi Jessica L’Unicredit, banca convenzionata con la Regione Campania per il finanziamento dei progetti legati ai fondi Jessica, ha espresso parere favorevole sul progetto presentato dall’Ufficio tecnico comunale, che prevede la riqualificazione di piazza Nicotera e la realizzazione di un parcheggio sotterraneo. Costo dell’opera 4 milioni e 470 mila euro. Società Prima Vera Dal 23 aprile scorso è operativa la nuova società a completo capitale pubblico per la raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. La Prima Vera srl è subentrata alla Oplonti Multiservizi, società partecipata con il 51 per cento delle azioni detenute dal comune di Torre Annunziata. Il 9 luglio prossimo ci sarà, davanti al Tar Campania, la discussione sul merito del ricorso presentato dal socio privato della Multiservizi, che ha impugnato la delibera di consiglio comunale sullo scioglimento della vecchia società.