A cura della Redazione
Villa del Parnaso, è la volta buona? Ora è ufficiale: il liceo Pitagora-Croce di Torre Annunziata si arricchirà, dal prossimo anno, della sezione ad indirizzo sportivo. La Giunta Regionale della Campania, infatti, ha approvato la riorganizzazione della rete scolastica per l’anno 2014-2015 su proposta dell’assessore all’Istruzione Caterina Miraglia. Nell’offerta formativa è stata inserita l’attivazione di nuovi indirizzi di studio negli istituti di secondo grado purché compatibili con le disponibilità in organico. Individuati, in tal senso, nuovi licei musicali e coreutici nelle province di Napoli (3), Caserta (3) e Avellino (1) e le sezioni ad indirizzo sportivo presso i licei scientifici “Fermi” di Sturno (Avellino), “Jommelli” di Aversa (Caserta), “Sensale” di Nocera Inferiore (Salerno) e “Pitagora-Croce” di Torre Annunziata (Napoli). Per l’Istituto torrese diretto da Benito Capossela arriva anche la buona notizia del bando dei lavori per la riqualificazione dell’area relativa all’ex complesso delle Ancelle di Cristo Re, attualmente succursale del liceo di via Tagliamonte. L’importo dei lavori appaltati dalla Provincia di Napoli è di circa 800 mila euro. L’11 febbraio scorso sono scaduti i termini di presentazione delle domande. A questo punto, si attende solo di conoscere la ditta che eseguirà gli interventi. I lavori interesseranno parte del rudere dell’Ex Convento, e non la risistemazione dell’area verde. In pratica, sarà realizzato il collegamento tra centro cittadino e mare attraverso una scala che collegherà il Parco, a cui si accede lungo corso Umberto I, al litorale, in prossimità di via Marconi. Qui si trovano i resti dell’antica Villa del Parnaso, che sarà anch’essa oggetto di restauro. La scala consentirà gli spostamenti a persone diversamente abili, che potranno usufruirne attraverso rampe di opportuna pendenza. L’iter dell’assegnazione dei lavori è stato piuttosto lungo e tortuoso. Solo di recente, anche grazie all’opera di sensibilizzazione e di sprono della Dirigenza dell’Istituto, è stato possibile accelerare le procedure e giungere così all’aggiudicazione dell’appalto. «Abbiamo coinvolto le Istituzioni in diversi progetti - spiegano dal Liceo -, tra questi il “Terra Madre Day” svoltosi all’interno del Parco Cristo Re lo scorso dicembre. E fu proprio in quell’occasione che venne comunicata dalle autorità provinciali l’ormai imminente assegnazione dei lavori». L’obiettivo, ora, è quello di monitorare costantemente l’evoluzione dei lavori affinché ne vengano rispettati i tempi di realizzazione e riconsegnare, così, alla città un luogo ricco di storia e di tesori archeologici-naturalistici. «Lanceremo idee per la caratterizzazione del Parco - prosegue la nota del Liceo - per garantirne la piena fruibilità ai ragazzi e alla comunità attraverso la proposizione di progetti come il giardino della memoria storica, il giardino solare ed il luogo dell’artigianato perduto». ANTONIO DE ROSA (dal settimanale TorreSette del 14 febbraio 2014)