A cura della Redazione
Giornata di impegno civile contro la camorra al Liceo "Pitagora - Croce" Tutti uniti nel dire "no" alla camorra e ad ogni forma di violenza. Il Consiglio comunale di Torre Annunziata, in seguito all´aggressione a mano armata subita dal sindaco Giosuè Starita il 29 ottobre scorso, invita le forze politiche e sociali, il mondo della scuola e del lavoro, le associazioni laiche e religiose, l´intera città a partecipare all´incontro che si terrà sabato 9 novembre, alle ore 10, presso l´Aula Magna del Liceo “Pitagora - Benedetto Croce” di via Tagliamonte. «Quanto accaduto al primo cittadino - si legge nel documento sottoscritto da tutte le forze politiche presenti nell´Assise -, è un episodio di estrema pericolosità e straordinaria sfrontatezza della criminalità organizzata che, con tale efferato gesto, ha sfidato lo Stato, aggredito la democrazia e le Istituzioni, offeso la coscienza civile dell´intera nostra comunità. Bisogna reagire e non lasciare aperto nessun varco, al di là di ogni competizione politica: qui è in gioco la vita stessa delle Istituzioni municipali e di chi le rappresenta. Il Consiglio Comunale guarda con fiducia, rispetto ed attenzione al lavoro delle forze dell’ordine e della Magistratura. Le Istituzioni municipali devono costituire, sempre più, un presidio di legalità impegnato a lavorare per la libertà dalla camorra. E´ fortissima la preoccupazione dell´attacco criminale - prosegue il documento - anche perché siamo alla vigilia di iniziative ed attività che comporteranno una forte accelerazione delle politiche di sviluppo e degli interventi infrastrutturali. In cima all’agenda politica ed istituzionale va posto il tema della dura repressione da parte dello Stato del fenomeno camorrista, la necessità di una intensa azione di prevenzione e di educazione alla legalità, l’impegno per la bonifica sociale e lo sviluppo, la coesione sociale, la riqualificazione urbana».