A cura della Redazione
"SalerArTrash", il degrado della Salera in una mostra d´arte Il sodalizio tra artisti di vario genere e cultori di storia locale presentano venerdì 18 ottobre, alle ore 18.30, presso la Cripta della Chiesa dello Spitiro Santo di Torre Annunziata, “SaleraArTrash”, mostra di attualità fotografica e artistica. Le esposizioni rimarranno aperte al pubblico fino a sabato 26 ottobre. Gli artisti che hanno aderito alla chiamata “all’arte” figurativa ed espressiva, con la gentile collaborazione e disponibilità del parroco della Parrocchia dello Spirito Santo di Torre Annunziata, Don Pasquale Paduano, hanno voluto denunciare, secondo la loro percezione, il disastroso status ambientale in cui versa oggi l’intero litorale della Salera. Tra i tanti eventi promossi, da qualche tempo a questa parte, da vari gruppi cittadini per sostenere un impegno concreto di recupero e bonifico dell’area, di certo non poteva mancare l’arte, che immortala lo scempio causato dalla mano umana nei confronti della propria terra. Gli artisti che hanno voluto aderire hanno così voluto amalgamare le loro idee con quanto la Salera ha offerto ai loro occhi, per ricreare in modo sentimentale ciò che il luogo gli ha offerto durante i vari sopralluoghi espletati. Quindi all’angoscia del degrado silenzioso e dimenticato, si associa con ciò la voglia di ricreare proprio dall’abbandono e dall’orrido qualcosa che possa far scoccare una scintilla d’attenzione nei confronti di un pezzo di territorio che è sempre parte di quella “Grande Madre” che, a fatica, oggi ci sostiene. “SalerArTrash” non vuole essere solo un convegno di appassionati ma una denuncia forte nei confronti di chi ancora si ostina a tener lontano dalla civiltà del vivere un ambiente che è suolo cittadino da rivalutare e sottrarre da quell’inferno chiamato incuria. VINCENZO MARASCO