A cura della Redazione
Discesa Equipaggi, il brindisi di Sicu.Mera per la rivalutazione delle Rampe «Pranzammo a Torre Annunziata con la tavola disposta proprio in riva al mare. Tutti coloro erano felici d´abitare in quei luoghi, alcuni affermavano che senza la vista del mare sarebbe impossibile vivere. A me basta che quell´immagine rimanga nel mio spirito». Con la lettura ad opera di Lucia Oliva di questa oramai celebre frase tratta da "Viaggio in Italia" - 13 marzo 1787 - di Wolfgang Goethe, ha avuto il via la serata sulla "nuova" terrazza della Discesa Equipaggi culminata con il brindisi all’Ambiente dinanzi allo scorcio di mare, da cartolina, che da lì si mira. Pittoresco quanto inatteso prologo è stato costituito dalla passeggiata sulla Discesa da parte dell´incensaro, tipica figura popolare napoletana, che ha dispensato tra i tavoli ed in favore degli avventori i buoni auspici spargendo “incenso” utile a tenere lontano ogni disgrazia. Ha introdotto la serata Aldo Avvisati, facendo gli onori di casa per Sicu.Mera, e spiegando le ragioni che hanno indotto l’associazione ad organizzare l’evento. Una iniziativa che rientra nell´ambito della Giornata mondiale per l´Ambiente, e che a Torre Annunziata è scaturita dalla riqualificazione delle Rampe cittadine, storiche gradinate che conducono al litorale e al porto oplontino, per le quali si è battuta sin dal 2000 l´associazione Sicu.Mera. Una di queste è proprio la Discesa Equipaggi, "trasformata" dal gestore del Bar Ghezzi, Gerardo Fiorillo, che ha restituito ai cittadini torresi uno degli angoli più suggestivi della città, sottraendolo al degrado. Fiorillo è stato omaggiato di una pergamena a titolo di riconoscimento per il suo impegno. Anche a Pasquale Malacario, già gestore del “Nonsolocaffè”, che per primo ha creduto nella rinascita della zona avviando lì il suo bar e lavorando attivamente per il recupero delle Rampe, è stata consegnata una pergamena da parte delle nuove titolari del Nonosolocaffè-Reloaded. Il brindisi di Sicu.Mera si è poi concluso con l´esibizione degli artisti della scuola di musica "Amici di Elia Rosa". Nella foto piccola, da sinistra Gerardo Fiorillo e Aldo Avvisati Per vedere le immagini della manifestazione, collegarsi alla pagina Facebook "Il Giardino di Tonia"