A cura della Redazione
Ambiente e riciclo: Torre Annunziata alle Cartoniadi Il Comune di Torre Annunziata alle Cartoniadi. La città oplontina, insieme ad altre sette della Campania, è stata scelta per partecipare alla manifestazione promossa dal Comieco, il Consorzio nazionale per il riciclo della carta e cartone. Si tratta di un´iniziativa unica nel suo genere in Italia ed in Europa, che mira a valorizzare l’impegno della collettività verso un obiettivo comune: una più corretta gestione dei rifiuti. Quartieri della stessa città, o Comuni della stessa regione, si sfideranno, per un mese, a "colpi" di riciclo della carta e del cartone. Alla fine, verrà decretato un vincitore (o vincitori) al quale sarà consegnato un premio in denaro che deve essere utilizzato obbligatoriamente a favore della collettività. In tal modo, si potrà provvedere alla riqualificazione di aree pubbliche, all´acquisto di libri e/o computer per le scuole, ad implementare l´illuminazione fotovoltaica e l´utilizzo di mezzi elettrici. Torre Annunziata è stata selezionata dal Comieco in virtù dei risultati positivi raggiunti in termini di raccolta differenziata, che ha toccato la percentuale del 63 per cento. «E´ il frutto dell´impegno speso a favore della raccolta differenziata, ringraziamo tutti i cittadini torresi», sottolinea una nota della Oplonti Multiservizi, la società che gestisce la raccolta rifiuti nel Comune oplontino. 10 regole per una corretta raccolta differenziata di carta e cartone Tanti gli errori che si commettono ancora quando si differenziano carta e cartone. Da uno studio Ipsos-Comieco emerge che 1 italiano su 2 getta nella differenziata gli scontrini, mentre il 27% degli intervistati, sbagliando, manda alla differenziata la carta sporca di cibo (31% nel 2009), i giornali ancora avvolti nel cellophane (25%) e i fazzoletti di carta (17%). Piccoli errori che, se opportunamente modificati, garantirebbero comunque un incremento della qualità della raccolta. Ecco le 10 regole d’oro per non incorrere negli errori più comuni che pregiudicano a qualità della raccolta e quindi il buon riciclo della carta: 01. Selezionare correttamente carta e cartone togliendo nastri adesivi, punti metallici e altri materiali non cellulosici (ad es. il sacchetto in cellophane che avvolge le riviste). 02. Appiattire le scatole e comprimere gli scatoloni per ridurre gli imballi grandi in piccoli pezzi. 03. Non abbandonare fuori dai contenitori carta e cartone. 04. Non buttare la carta insieme al sacchetto di plastica usato per trasportarla fino al contenitore. 05. Non mettere nella raccolta differenziata gli imballaggi con residui di cibo o terra perché generano cattivi odori, problemi igienico sanitari e contaminano la carta riciclabile. 06. Non conferire nella differenziata i fazzoletti di carta usati: sono quasi tutti anti-spappolo e quindi difficili da riciclare. 07. Non buttare gli scontrini con la carta: i più comuni sono fatti con carte termiche i cui componenti reagiscono al calore generando problemi nelle fasi del riciclo. 08. La carta oleata non è riciclabile (es. carta per affettati, formaggi e focacce). 09. Non gettare nella raccolta differenziata la carta sporca di sostanze velenose (es. vernici, solventi etc.) perché contamina la carta riciclata. 10. Seguire sempre le istruzioni del Comune per fare correttamente la raccolta differenziata. (da www.comieco.org)