A cura della Redazione
Maria Nazionale a Sanremo: Torre Annunziata al Festival della canzone italiana La sua è una voce dal fascino particolare. Ricorda le interpreti del “fado”, genere musicale di matrice portoghese. Maria Nazionale, torrese purosangue, si è presentata così alla 63esima edizione del Festival di Sanremo portando sul palco dell’Ariston l’esperienza artistica maturata in anni di studio, sacrifici e abnegazione. Maria è rimasta la ragazza del concorso canoro organizzato da Radio Fortuna a Castellammare di Stabia negli anni Ottanta. Si classificò al primo posto e quel trofeo rappresentò l’inizio di una brillante carriera non solo nell’ambito musicale, ma anche in quello teatrale e cinematografico. Fondamentali sono stati l’esperienza maturata con il maestro Franco Chiaravalle, il primo contratto discografico con la EMI di Milano e la pubblicazione dell’album di esordio “Maria Nazionale”. Nonostante l’etichetta, a volte fastidiosa, di “neomelodica”, l’artista torrese è riuscita a sconfinare oltre gli stereotipi imponendosi come autentico talento a tutto tondo. Significative le sue esperienze teatrali sotto la guida di Alfonso Guadagni, Paolo Spezzaferri, Roberto de Simone, Antonio Calenda, Peppe Vessicchio, Roberto Andò e Nino D’Angelo. Nel 2008 recita in “Gomorra”, il film di Matteo Garrone tratto dal libro-denuncia di Roberto Saviano, che le vale la nomination al David di Donatello (gli Oscar del cinema italiano) come Migliore Attrice. Riesce a duettare anche con Francesco De Gregori nel tour “Vola Vola Vola” (2011). A Sanremo, dunque, si esibisce un’artista completa con una voce suadente prestata all’interpretazione di due brani d’autore: Quando non parlo di Enzo Gragnaniello, e E’ colpa mia degli Avion Travel. Quest’ultima canzone è stata scelta ieri sera dalle giurie dei giornalisti e del televoto e consentirà alla cantante di Torre Annunziata di gareggiare sabato sera per la vittoria finale. L´ultima sua esibizione nella città oplontina risale al 2003, quando tenne un concerto in occasione della festa del 22 ottobre. Maria Nazionale va a rinfoltire la pattuglia di torresi che hanno partecipato, in diverse vesti, alle scorse edizioni della kermesse televisiva e canora più importante in Italia. Ricordiamo, tra gli altri, la cantante Barbara Gilbo, i direttori di orchestra Vittorio Cosma (presente anche quest´anno) e Umberto Iervolino, il fotografo Salvatore Gallo, e i parrucchieri Luigi e Paolo Forestiero.