A cura della Redazione
Giornata internazionale della guida turistica, prenotazione visite gratuite «Se le nostre radici sono uniche e differenti e ogni guida è lo specchio di una cultura fatta di dialetti, odori e colori tipici e non confondibili… uguale in ogni angolo del paese è il nostro intento di fare conoscere e promuovere il nostro territorio». E’ un vero e proprio slogan a lanciare l’attesa giornata internazionale della guida turistica. Un evento istituito nel 1990 dalla WFTGA (World Federation of Tourist Guide Associations) e promosso in Italia da ANGT (Associazione Nazionale Guide Turistiche). Anche in Campania, come nel resto dello Stivale, ci sarà la possibilità di prenotare visite gratuite. Da Pompei ad Ercolano, da Napoli a Capri, da Benevento a Paestum, da Cuma a Salerno. Il ricco patrimonio culturale del territorio campano, dal 21 febbraio, assume i connotati di un’unica splendida cartolina e si trasforma in un fantastico strumento promozionale per il turismo sotto il segno di un unico comune denominatore: l’amore, che sarà il tema ricorrente di tutti gli itinerari inseriti nelle locandine. “Guide in love”. Così è stata battezzata, dall’associazione guide turistiche campane, la XXIV giornata internazionale della guida turistica. «Da ventiquattro anni - spiega il comunicato ufficiale dell’evento redatto dall’associazione nazionale guide turistiche - l’iniziativa ha come obiettivo principale quello di valorizzare la professionalità di noi guide turistiche, quotidianamente impegnate a presentare a visitatori di tutto il mondo il ricco patrimonio del nostro territorio. E’ un lavoro - continua la nota stampa - che richiede non solo un’ottima conoscenza storica, artistica e linguistica ma soprattutto una non comune capacità di coniugare tale competenza con qualità dialettiche e relazionali. Nel nostro Paese la conduzione di visite guidate è compito esclusivo di guide abilitate per una o più province o regioni italiane, professionisti che difendono con fierezza la loro conoscenza e la profonda familiarità con il loro territorio». Ricco e variegato il programma di itinerari campani. Per quanto riguarda Napoli, ecco gli itinerari con i rispettivi temi: Borgo dei Vergini, Sanità, Cimitero delle fontanelle; il 16 e il 17 febbraio appuntamento ore 10 a Porta San Gennaro; “Intrighi e pettegolezzi a Palazzo Sansevero La passione fra Maria D’avalos, Fabrizio Carafa e Carlo Gesualdo” con appuntamento in piazza del Gesù (tourist office) il 16 e il 17 febbraio alle ore 11; il 16 febbraio alle ore 10 a Castel Capuano “Una regina,un castello,un amante scomodo. Sir Gianni Caracciolo, il favorito della regiona Giovanna II”. Il pomeriggio del 16 febbraio, sempre a Napoli, “Storie d’amore e d’odio gratuite”, con appuntamento in piazza Bovio nei pressi della Camera di Commercio alle 17,15. Il 16 e 17 febbraio appuntamento al museo di Capodimonte con “Amore ed eros” alle ore 10. Tutti a Cuma invece il 17 alle ore 10. Non potevano mancare Pompei ed Ercolano. Nella città mariana ci sarà l’itinerario “Amore e sesso nell’antica Roma”, in programma il 16 e il 17 febbraio in piazza Esedra alle 10, e alle ore 11 a Porta Marina. Ad Ercolano ecco “L’amore per l’archeologia” con itinerari alle ore 10 il 16 e il 17 febbraio. Spazio anche per Capri con “L’amore nell’isola azzurra”. Per Salerno e la letteratura amorosa il 16 febbraio alle ore 10 e il 17 febbraio alle ore 16, per Paestum il 16 febbraio alle ore 10, per Benevento, in centro storico, nella chiesa di Santa Sofia il 17 febbraio alle ore 10. Ed infine per la Reggia di Caserta con “Ferdinando e Carolina” il 16 e il 17 febbraio. Per info e prenotazione obbligatoria il numero da contattare è: 333.94.89.308; email: marsy@email.it. MAURIZIO SANNINO