A cura della Redazione
Legge editoria Campania, approvato testo unificato Approvato in Commissione Bilancio il testo unificato della legge a favore dell`editoria libraria e dell`informazione locale. Il testo unificato era gia` stato esaminato ed approvato dalla VI Commissione consiliare. Il provvedimento ora puo` essere presentato in Aula per l`approvazione definitiva. Il testo unico sull`editoria e l`informazione è il frutto di un lavoro di sintesi e di `convergenza politica` a partire da tre diverse proposte. All`elaborazione di un testo unificato ha contribuito un`apposita sottocommissione, istituita in seno alla VI Commissione. Una prima ipotesi di legge era stata presentata dall`assessore regionale alla Cultura, Caterina Miraglia. In precedenza era stata la consigliera del Pd, Angela Cortese, a firmare per prima una proposta di legge per sostenere l`editoria, soprattutto quella libraria. Le ipotesi legislative a firma di Miraglia e di Cortese si presentavano sostanzialmente molto simili nella forma e negli obiettivi. Intanto, una terza proposta di legge veniva presentata dall`ex presidente del Consiglio regionale, Sandra Lonardo, da sempre molto sensibile ed attenta ai temi della comunicazione e dell`informazione su scala locale. Le prime due proposte di legge (Miraglia e Cortese) si concentravano soprattutto sulle misure adeguate per sostenere, a livello regionale, l`editoria libraria. La proposta di Sandra Lonardo ruotava, invece, in maniera particolare sulle misure di sostegno alle imprese che operano nel delicato settore dell`informazione locale. Le tre proposte, alla fine di un cammino non facile, sono confluite in un testo unico che, dopo tanta attesa, finalmente ha superato anche l`esame contabile in II Commissione. All`elaborazione di un testo unificato sui temi dell`editoria e dell`informazione hanno contribuito, per le loro competenze, i rappresentanti del Corecom, presieduto da Gianni Festa, l`Ordine dei Giornalisti della Campania, il Sindacato dei giornalisti. Il testo (specialmente nella parte che prende le mosse dalla proposta Lonardo) è stato condiviso con molti operatori dell`informazione. ALBERTO BORRELLI