A cura della Redazione
Sicurezza a Torre Annunziata, l´allarme del Pd sulle nuove generazioni criminali «In questi giorni si sono verificati nuovi gravi episodi a Torre Annunziata, che confermano l´allarme per la situazione dell’ordine pubblico e della pericolosità delle organizzazioni camorristiche». Ad affermarlo in una nota è il Partito Democratico torrese ed il gruppo parlmentare camapano del Pd. Un chiaro riferimento all´agguato di martedì in via Pastore, in cui è rimasto ferito da colpi di arma da fuoco un uomo di 35 anni. Nel comunicato, si parla anche del «fermo di un giovanissimo che, insieme ad altri che si sono dileguati, si esercitava a sparare vicino alla spiaggia della Salera». «C’è una nuova generazione molto pericolosa ed incontrollabile, attratta dai facili guadagni e dai falsi miti - spiegano gli esponenti del Pd -. Bisogna sconfiggere le organizzazioni della camorra e la loro cultura partendo da una più forte e incisiva azione delle istituzioni, delle agenzie educative e delle associazioni per contrastare il disagio giovanile. Il Partito Democratico continuerà la propria azione in città e in tutte le sedi istituzionali», conclude la nota. Nei giorni scorsi, i parlamentari Luisa Bossa e Salvatore Piccolo (nella foto), componenti della Commissione Antimafia, erano giunti nella città oplontina proprio per discutere con le forze dell´ordine sulla rinata recrudescenza criminale a Torre Annunziata, all´indomani soprattutto degli episodi del 22 ottobre, allorquando voci di sparatorie presunte avevano gettato migliaia di persone riversatesi in strada per la festa patronale nel caos e nel terrore.