A cura della Redazione
Comitato 22 ottobre, l´Associazione Commercianti accusa: "Scelte non collegiali" L´Associazione Commercianti Torre Annunziata, aderente a Unimpresa, annuncia la sua fuoriuscita dal comitato per i festeggiamenti del 22 ottobre. In una nota, Francesco Di Giorgio, rappresentante dell´Associazione, parla di "divergenza con la gestione e la conduzione di detto Comitato, ritenute non rispondenti allo spirito collegiale e quindi ai principi statutari che ne avevano ispirato la sua costituzione". La notizia era circolata proprio durante la conferenza stampa, tenutasi nella giornata di ieri a Palazzo Criscuolo, di presentazione del programma degli eventi che caratterizzeranno la festa votiva in onore di Maria SS. della Neve. L´Associazione Commercianti dichiara di aver aderito all´iniziativa, sotto la spinta dell´assessore ai Grandi Eventi, Giuseppe Raiola, per "senso di responsabilità verso una tradizione che bisogna assolutamente difendere, considerato anche gli importanti flussi di pubblico che la festa riesce ad assicurare, tanto indispensabili in un periodo in cui negozi cittadini sono molto provati dalla terribile crisi di consumi in atto". Tuttavia, "di fronte alla chiara constatazione che il Comitato sarebbe unicamente servito a elemento di facciata - prosegue la nota -, per decisioni prese in altre sedi, non ritenendo necessaria la nostra partecipazione, abbiamo deciso le nostre dimissioni, con l’auspicio che l’evento venga comunque organizzato nel migliore dei modi". Non una bella figura, certo, per l´Amministrazione comunale e per lo stesso comitato. Riguardo alla decisione dell´Associazione Commercianti, Raiola ha dichiarato che "ne terremo conto nelle prossime occasioni", mentre il presidente del comitato, Catello Germano, afferma che l´Associazione "si assumerà le proprie responsabilità nei confronti della città".