A cura della Redazione
Crisi idrica, la GORI: «Uso più parsimonioso dell´acqua» Ridurre i consumi idrici. E´ il monito contenuto in una lettera che la GORI ha inviato ai settantasei sindaci dei Comuni dell´ATO 3 Campania, tra cui Torre Annunziata, con la quale la dirigenza della società invita i primi cittadini ad emanare ordinanze che riducano considerevolmente il consumo dell´acqua, diventato particolarmente significativo in questi giorni di caldo torrido. «Si sta registrando in questi giorni, a causa delle elevate temperature, un’impennata dei prelievi idrici, da parte dell’utenza, che stanno superando di oltre il 30% il consumo abituale, in concomitanza di una minore disponibilità della risorsa idrica su scala regionale», scrivono i vertici della GORI. «Purtroppo - prosegue ancora la missiva - tale eccezionale situazione ha già provocato, in alcuni comuni del nostro Ambito Territoriale Ottimale, alcuni disservizi quali abbassamenti di pressione e mancanze d’acqua nelle zone poste a quota altimetrica più elevata ed ai piani alti degli edifici». L´invito del gestore del servizio idrico, rivolto ai sindaci, è quello di «sospendere e vietare» qualsiasi utilizzo di acqua che non riguardi l´uso domestico, come ad esempio l´innaffiamento, sensibilizzando, al contempo, i cittadini ad un uso dell´acqua «attento e parsimonioso». Il tutto, per evitare una crisi idrica che potrebbe mettere in ginocchio l´intero territorio dell´Ambito Sarnese Vesuviano.