A cura della Redazione
Ospedale di Boscotrecase, a rischio chiusura Chirurgia e Radiologia Sembra essere imminente la chiusura di due importanti reparti dell´ospedale "S. Anna e Maria SS. della Neve" di Boscotrecase. Secondo alcune indiscrezioni, il provvedimento dovrebbe riguardare, per alcuni mesi, la Chirurgia e la Radiologia, che verrebbero trasferite presso l´ospedale Maresca di Torre del Greco. Nella giornata di lunedì 4 giugno, i sindaci di Boscoreale, Gennaro Langella, Trecase, Salvatore Brancaccio, Boscotrecase, Agnese Borrelli, e Torre Annunziata, Giosuè Starita, si sono incontrati per fare il punto sulla situazione ed adottare una strategia comune al fine di tutelare il diritto alla slaute dei cittadini vesuviani. Mercoledì 6 giugno è previsto un ulteriore meeting con le organizzazioni sindacali del nosocomio di via Lenze, mentre venerdì i sindaci parteciperanno ad una riunione con il direttore generale dell´Asl Na 3 Sud, Maurizio D´Amora, a cui prenderà parte anche il sindaco di Pompei, Claudio D´Alessio. In una nota congiunta, i primi cittadini hanno espresso tutte le loro perplessità sul possibile provvedimento di chiusura dei due reparti. «Ci auguriamo che la notizia trapelata sia priva di fondamento - hanno dichiarato i sindaci -. La chiusura, anche se solo momentanea, di due essenziali reparti, quali la Chirurgia e la Radiologia, significherebbe il collasso del presidio ospedaliero e la sospensione dell’assistenza sanitaria per centinaia di migliaia di cittadini della vasta area vesuviana. Questo territorio - prosegue la nota - non si può permettere assolutamente l’isolamento sanitario. Anzi, chiederemo l’ampliamento e il potenziamento della struttura ospedaliera di Via Lenze e, là dove la notizia trapelata dovesse essere vera, ci batteremo in ogni sede per impedire che il presidio sia svuotato di essenziali servizi sanitari».