A cura della Redazione
Circumvesuviana, disagi per gli studenti. L´allarme dei sindacati della scuola La crisi della Circumvesuviana e le ripercussioni sul trasporto locale. Le difficoltà economiche dell´azienda di mobilità stanno causando notevoli disagi alle migliaia di cittadini che ogni giorno utilizzano i treni per recarsi al lavoro, a scuola, all´università. Non sono mancati momenti di tensione con le proteste degli utenti. Ormai, il trasporto su ferro ha visto ridotte notevolmente le corse e l´interruzione delle stesse in alcuni tratti. Addirittura, si parla di una chiusura della tratta Poggiomarino-Torre Annunziata. Il motivo? La mancanzia di treni. L´allarme arriva da Lello Marra, rappresentante delle RSU del Liceo Pitagora di Torre Annunziata. "Necessita urgentemente una mobilitazione generale - scrive il sindacalista -. Non sottovalutiamo il grande disagio che già da tempo si sta arrecando alla mobilità del nostro comprensorio (Poggiomarino, Scafati, Pompei, Boscoreale, Boscotrecase e Torre Annunziata). A farne le spese saranno sicuramente gli studenti e le scuole di Torre Annunziata, Pompei e Scafati, le quali rischiano la perdita di centinaia e centinaia di iscrizioni per il nuovo anno scolastico, con l´aggravante di riduzione visibile di posti di lavoro, ridimensionamento degli organici e accorpamento delle scuole. Un disagio immane per l´intera comunità scolastica comprensoriale". Marra chiama in causa i politici e le istituzioni al fine di trovare una soluzione "affinché questa vastissima area non rimanga isolata sotto il profilo dei trasporti. Ci sono comuni che oltre alla Circumevsuviana non hanno altri mezzi di trasporto, quindi rischiano l´isolamento totale", conclude Marra.