A cura della Redazione
Lo scempio in piazza Ernesto Cesàro. Oltraggio al Monumento ai Caduti Un vero e proprio scempio. E´ quello che si presenta agli occhi dei cittadini (ma non delle Istituzioni) nella centralissima piazza Ernesto Cesàro a Torre Annunziata. Il monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale è completamente imbrattato da scritte realizzate con bombolette spray di diversi colori. In pratica, sia nella parte anteriore che posteriore, ma anche ai lati, è "invaso" da messaggi del genere "Ti amo", "T.V.B." e nomi di svariate persone che, incuranti di cosa significhi la parola decoro e rispetto, hanno deciso di lasciare il loro "segno" su uno dei più importanti simboli della città. La cosa grave è che questa indecenza è sotto gli occhi di tutti da un po´ di tempo, ma il Comune, sebbene in passato abbia provveduto a ripulire il monumento, sembra far finta di non vedere. Testimonianza di questo atteggiamento è la presenza ai lati del monumento delle bandiere italiana ed europea. Completamente stracciate, insudiciate e, nonostante questo, mai sostituite. A parte le aiuole, ben curate, il resto della piazza è abbandonato a se stesso. Anche le panchine in legno sono state imbrattate con lo spray, e la vernice che le ricopriva è quasi del tutto svanita. Mentre i contenitori per i rifiuti sono addirittura scomparsi. E per fortuna che il sindaco Giosuè Starita ha creato un Assessorato all´Immagine! Certo, vanno stigmatizzati fortemente i comportamenti incivili di alcuni pseudo cittadini. Ma che le Istituzioni restino inerti dinanzi a cotanto scempio, non è proprio accettabile. Clicca quì per la FOTO GALLERY