A cura della Redazione
L´ondata di freddo colpirà anche Torre Annunziata e l´entroterra vesuviano Un´intensa ondata di gelo sta per colpire l´intero territorio nazionale. Il Burian, il gelido vento delle steppe siberiane, dopo aver percorso migliaia di chilometri nell´entroterra europeo, si abbatterà impetuoso su gran parte dell´Italia. Il territorio vesuviano, comprese Torre Annunziata e le cittadine limitorfe, non rimarrà immune da questa perturbazione di gelo continentale che, stando a quanto dicono gli esperti, sarà paragonabile alle notevoli fasi gelide del gennaio 1985 e del febbraio 1956. In questi due anni, "straordinari" per la metereologia, si ebbero nevicate diffuse sull´intero territorio nazionale e intensi giorni di ghiaccio, ovvero lì dove le temperature non andarono oltre lo "0" termico anche durante le ore diurne. Anche Torre Annunziata osservò inconsuete fasi di neve e temperature ben al di sotto delle medie stagionali. Pertanto, vista la situazione atmosferica in atto, non si escludono giornate di ghiaccio che riguarderanno anche il nostro territorio. Quanto accadrà in questi giorni, definiti solitamente come quelli "della merla", verrà strettamente monitoriato dalla stazione metereologica di Boscotrecase, del C.S.S. "Nicolò d´Alagno", consultabile anche su internet al seguente link: http://www.wunderground.com/weatherstation/WXDailyHistory.asp ID=INAPOLIB2. Quindi, si avvisano i lettori di prestare giusta attenzione durante questo periodo di freddo eccezionale, in particolar modo nel corso delle prime ore del mattino e a sera inoltrata, in quanto potrebbero palesarsi tratti di strada ghiacciati sia in città, e con molta più probabilità, che nell´entroterra vesuviano. VINCENZO MARASCO