A cura della Redazione
Via Domenico Cirillo, un´altra mini discarica Chi ha il compito di tenere la città pulita? L’Amministrazione comunale con la collaborazione di tutti i cittadini. Non c’è città pulita se al lavoro degli addetti alla pulizia delle strade, dei vicoli e delle piazze non viene associata la partecipazione consapevole ed intelligente degli abitanti del territorio. E’ un bel vedere ogni mattina la nostra città pulita e spazzata mentre Napoli ed alcune zone della provincia vivono quotidianamente ancora un periodo di emergenza a causa dell’annoso problema della rimozione dei rifiuti prodotti dalla società dei consumi. Un grazie agli operatori ecologici che con senso civico, con la passione e l’attaccamento al proprio lavoro, ci offrono ogni mattina la città, le vie e le piazze pulite e vivibili. Permangono però dei nei dovuti al comportamento inqualificabile e poco civile di alcuni cittadini, che hanno preso la pessima abitudine di depositare i sacchetti dell’immondizia un po’ dappertutto ed in orari non compatibili. Spesso, passeggiando per il Corso o in alcune strade di Torre Annunziata, si vedono sacchetti abbandonati nella loro solitudine in attesa che vengano raccolti. E’ un pugno negli occhi e nello stomaco di coloro che passeggiano. In via Domenico Cirillo, nei pressi di piazza Ernesto Cesàro, alcuni cittadini, chiamarli incivili è un termine ancora pulito, hanno preso l’abitudine di depositare i sacchetti dei rifiuti al primo angolo della strada. E’ una grossa fatica allontanarsi fino ai cassonetti per la raccolta, posti nello spiazzo dietro al monumento! Con l’accumulo dei sacchetti, di varia provenienza e di non pochi inqualificabili cittadini, sordi ai cartelli di divieto, si sta costruendo un monumento ai disobbedienti delle più elementari norme del vivere civile. Basta il deposito di un sacchetto che altri cittadini si sentono in dovere di depositare anche i loro rifiuti, facendo lievitare giorno per giorno l’immondo monumento di spazzatura. Ora mi domando: chi deve provvedere alla rimozione del cumulo di immondizia? Chi deve vigilare perché il problema si risolvi definitivamente e vengano multati coloro che saranno sorpresi con le mani nel sacco? I cittadini della zona pagano un’esosa tassa per la rimozione della spazzatura ed hanno anche il diritto di non trovarsi davanti al naso cumuli di spazzatura puzzolente, che rappresentano un attacco alla salute delle persone, soprattutto dei bambini, ed un’attrazione per animali immondi. E’ un problema igienico-sanitario che deve stare a cuore all’Amministrazione comunale per tutelare la salute dei cittadini e per il decoro della città. OTTAVIO FERRINI (Dal periodico TorreSette del 11 novembre 2011)