A cura della Redazione
Gira Oplonti II, bissato il successo della prima edizione Bissato il successo per la seconda edizione di "Gira Oplonti" a Torre Annunziata, manifestazione culturale realizzata dall´unione di sinergie da parte di più associazioni culturali operanti sul territorio oplontino. Questa volta però l´intera organizzazione è rientrata in un progetto ben più ampio promosso dal Movimento "Cittadini per il parco", coivolgendo varie aree dell´area vesuviana dove in contemporanea sono state realizzate altre attività programmate per la divulgazione della cultura locale e rivalutazione del patrimonio storico-artistico-ambientale. A prendere il via dalle Terme Nunziante, ieri mattina, vi erano circa una cinquantina di partecipanti, parecchi dei quali provenienti dai vicini comuni di Terzigno, Torre del Greco, San Sebastiano al Vesuvio, Scafati e Penisola Sorrentina. Dopo il consueto giro cittadino, condotto dalle guide del Centro Studi Storici "Nicolò D´Alagno", e un gradito ristoro presso il Bar "Massè" che ha offerto il caffè a tutti i presenti, si è poi potuto nuovamente, come già accaduto per l´edizione precedente, visitare il prezioso e interessante museo della Real Fabbrica d´Armi, riaperto in via eccezionale per l´occasione. Dopo, il folto gruppo di partecipanti si è recato in visita al Santuario della Madonna della Neve, senza però trascurare i particolari storici incrociati durante il tragitto verso la Basilica. La prima parte della giornata si è conclusa con un apprezzatissimo punto di ristoro organizzato presso il lido "Rinascenza", dove è stato offerto un buon piatto di pasta dell´opificio torrese "Setaro" e dell´ottimo vino vesuviano, offerto dalle Cantine "Barone" di San Sebastiano a Vesuvio. E´ inutile ribadire l´apprezzamento dei partecipanti, sia per la particolarità del punto di ristoro, sia per gli ottimi prodotti offerti. La gita si è poi conclusa con la visita presso gli scavi di Oplonti dove è stato possibile mostrare le meraviglie del sito archeologico della Villa "A". V.M. (Nella foto paronamica, i visitatori nella Sala delle Armi dello Spolettificio. Nella foto piccola, il gruppo lungo le strade di Torre)