A cura della Redazione
Centinaia di persone ai funerali di Felice Gallo L’intera popolazione del quartiere di Rovigliano a Torre Annunziata si è stretta attorno ai familiari di Felice Gallo (foto) durante i funerali celebrati nella chiesa di San Michele Arcangelo nella giornata di ieri. Il giovane, 31 anni, è deceduto in un incidente stradale a Castellammare di Stabia. Commozione, emozione, lacrime hanno segnato una giornata che il quartiere difficilmente dimenticherà. Felice era uno di loro, amato e ben voluto da tutti. Stava laureandosi in giurisprudenza e, fra qualche mese, avrebbe dovuto sposarsi con la sua Mina proprio nella chiesa in cui è gli è stato dato l’ultimo saluto. A ricordarlo, le parole di padre Domenico: «Sei venuto da me e mi hai chiesto di prendere parte al percorso religioso che ti avrebbe poi condotto alle nozze - ha dichiarato il prete nella sua omelia -. Poi sei venuto da me nuovamente e mi hai chiesto di celebrare il tuo matrimonio. Ero contentissimo, una gioia immensa. La notizia della tua morte mi ha sconvolto. Rifiutavo di crederci. Ora sei venuto da me per presentarti al Signore. Oggi non voglio dirti addio. Ti dico arrivederci. Proteggi, da Lassù, noi umili peccatori, la tua famiglia e Mina. Anche se fisicamente non ci sei più, dall’Alto dei Cieli falle sentire il tuo amore che la proteggerà per sempre». Struggenti, poi, anche le testimonianze dei nipotini di Felice, che hanno letto sull’altare alcuni pensieri dedicati al tanto amato zio.“Resterai sempre nei nostri cuori”, “Come faremo zietto senza di te”. Parole che hanno accompagnato Felice verso il suo viaggio nell´aldilà.