A cura della Redazione
Boscoreale. Discarica, incendiato autocompattatore diretto a Cava Sari Ritorna ad infiammarsi la protesta antidiscarica presso la rotonda di via Panoramica a Boscoreale. Un gruppo di manifestanti ha effettuato un blitz ai danni degli autocompattatori che si dirigevano allo sversatoio del Parco Nazionale del Vesuvio di Cava Sari. L´azione è stata effettuata all´alba cogliendo di sorpresa le forze dell´ordine, sempre presenti all´imboccatura di via Nespole della Monica a Terzigno. I manifestanti sono riusciti a bloccare un gruppo di autocompattatori nei pressi della rotonda e, dopo un breve diverbio, alcuni hanno deciso di invertire la rotta, ma per uno dei mezzi non c´è stato scampo in quanto è stato dato alle fiamme. Dopo l´azione gli autori del gesto si sono subito dileguati. Ciò dimostra che la tensione e gli animi della popolazione locale non sono affatto tranquilli come qualcuno pensa, e che Cava Sari, come si dimostra, continua ad affliggere e ad esasperare gli abitanti della zona con i suoi insopportabili olezzi, che con l´arrivo dell´estate diventano sempre più insopportabili. Comunque sia, i comitati antidiscarica che conducono una lotta, legittima e istituzionale, condannano il gesto, ma promettono che la lotta sarà portata avanti finché non si arriverà alla chiusura definitiva dello sversatoio e ad una bonifica dei luoghi avvelenati dalla presenza della discarica. V. M. (Foto di repertorio)