A cura della Redazione
Referendum, è in atto la campagna di sensibilizzazione del comitato Primo bilancio del lavoro svolto dal comitato cittadino di Torre Annunziata per i "Sì" al referendum del 12 e 13 giugno contro il ritorno al nucleare e per l´acqua pubblica. Due gruppi di aderenti al comitato hanno fatto volantinaggio, domenica 27 marzo, al Corso Umberto I e a Piazza Imbriani. Sono stati diffusi centinaia di volantini che spiegavano le ragioni del no alla costruzione di centrali nucleari in Italia, una sciagurata scelta nel campo energetico che mette in pericolo la nostra salute e quella delle prossime e future generazioni. Così come, negli incontri con i cittadini, è stata evidenziata la necessità che l´acqua, bene prezioso e di tutti, non diventi "un affare privato" di coloro che vogliono farla diventare oggetto di speculazione e di lucro. Molte persone, anziani, donne e giovani, hanno dimostrato un grande interesse verso queste due importanti questioni e in tanti hanno saputo, per la prima volta, che il 12 e 13 giugno si voterà per decidere l´abolizione delle leggi, approvate dal governo di centrodestra, che vorrebbero reintrodurre il nucleare in Italia e privatizzare l´acqua. Il comitato continuerà, nei prossimi giorni, la sua opera di informazione estendendo la sua azione anche in prossimità di scuole, chiese, al mercato settimanale e di nuovo per le strade del centro cittadino e a Torre Centrale.