A cura della Redazione
Ponte di via Sepolcri, conclusi i lavori di competenza regionale L´assessore alla Protezione Civile della Regione Campania, Edoardo Cosenza - annuncia la fine dei lavori di competenza regionale in riferimento alla condotta Mandata 2 di Torre Annunziata. Interventi che risultano propedeutici per la collocazione del ponte e la conseguente riapertura di via Sepolcri che, ricordiamo, è chiusa dal 2006 per i lavori della terza corsia dell´autostrada. "L´intervento, che ha rispettato la tempistica annunciata, è uno dei passaggi fondamentali - sottolinea Cosenza - per consentire la riapertura di via Sepolcri, strada di collegamento tra Torre Annunziata e i paesi vesuviani, ritenuta una via di fuga fondamentale in caso di ´evento Vesuvio’ e importante arteria di collegamento dei cittadini della zona all´ospedale comprensoriale". Ora, non resta che attendere l´immissione del nuovo sistenma fognario di Boscotrecase nel collettore di competenza del Commissariato di governo per l´emergenza del fiume Sarno, ed il successivo allacciamento dello stesso collettore al pozzo a vortice ricavato sotto la strada. "L´intervento - dichiara ancora Cosenza - avverrà a breve, non appena il collettore sarà ripulito dei sedimenti presenti. Al Comune di Boscotrecase competerà la pulizia dei condotti fognari. Successivamente saranno convocati i rappresentanti di Anas e Autostrade Meridionali per concordare i tempi del posizionamento del nuovo ponte”, conclude Cosenza. Soddisfazione è stata espressa anche dal consigliere regionale Raffaele Sentiero, il quale ha affermato che entro marzo termineranno i disagi per i cittadini. "Dopo anni di ritardi e rinvii - ha dichiarato il vicepresidente della IV Commissione regionale - si vede la soluzione che porterà ad inaugurare l´importante via di fuga dal Vesuvio interrotta dal giugno del 2006, quando il ponte fu abbattuto per ampliare le corsie autostradali, a causa di problemi di natura tecnica che hanno frenato il ripristino della struttura. Decisiva, per la soluzione della vicenda, è stata la convocazione di un´audizione con i rappresentanti di Regione, Comuni di Torre Annunziata e Boscotrecase, e Commissariato delegato per l´emergenza fiume Sarno"