A cura della Redazione
Anche Torre nel processo per il crac Parmalat: il giudice Eleonora Fiengo C´è anche un po´ di Torre Annunziata nella sentenza che ha condannato ad una pena di 18 anni di reclusione Callisto Tanzi, ex patron della Parmalat e il suo braccio destro Fausto Tonni a 14. Si tratta di Eleonora Fiengo (nella foto), presidente del Tribunale di Parma, originaria della nostra città. Tanzi è accusato di aver orchestrato la grande truffa che ha fatto crol­lare il suo gioiello in una voragine da 14 miliardi di euro, facendo svaporare i risparmi di migliaia di risparmiatori. E´ arrivata, dunque, la sentenza per il crac Parmalat, a tre anni dalla più grande bancarotta europea. LA REAZIONE DI TANZI. «Non mi aspettavo una sentenza così severa». Sono queste le prime parole che Calisto Tanzi ha detto al suo legale Giampiero Biancolella che, subito dopo la lettura della lunga sentenza del processo Parmalat, lo ha informato sulla condanna a 18 anni di reclusione. I RISPARMIATORI. In aula oggi c´era anche una risparmiatrice di Milano, Rita Cipriano, giunta dal capoluogo lombardo in treno per sentire la sentenza in diretta. "Mia figlia ha perso 13mila euro. Ho seguito tutte le udienze - spiega la signora Cipriano -. Mi sono alzata prestissimo per venire qui. Mi sono rivolta a Federconsumatori per la causa. Penso che dovrebbero esserci più risparmiatori a seguire il processo... invece non è così".