A cura della Redazione
Raccolta differenziata "porta a porta" per altre tremila famiglie Altre tremila famiglie effettueranno la raccolta differenziata "porta a porta". L´annuncio è stato dato nella giornata di ieri nel corso di un conferenza stampa a Palazzo Criscuolo. Presenti il capo dell´Ufficio Tecnico Comunale, ing. Bruno Orrico, il presidente della Oplointi Multiservizi, Michele Cuomo, il coordinatore generale della società che si occupa dell´igiene urbana, Giovanni Conte, il responsabile tecnico ambientale della Multiservizi, Annarita Mastromarino. Una cinquantina di ragazzi della cooperativa "La Progetto e Futuro", muniti di tesserino, in questi giorni, busseranno alle porte di duemila e 800 famiglie torresi per consegnare il kit della differenziata composto dalle buste per la raccolta rifiuti, da una biopattumiera e dal materiale informativo, curato da Ciro Servillo, responsabile della campagna di comunicazione del progetto. Attualemnte sono già 4 mila e 400 le famiglie coinvolte nel "porta a porta". Le zone interessate saranno corso Umberto I, via Vittorio Veneto e Rovigliano. Quasi la metà della popolazione torrese, dunque, a breve si cimenterà nella raccolta differenziata "porta a porta". L´obiettivo è quello di estendere il servizio all´intero territorio nell´arco di un anno. Ma c´è anche un´altra novità. Da dicembre sarà attiva l´isola ecologica in via Roma. Qui i cittadini, muniti di documento di riconoscimento, potranno depositare gli ingombranti, i RAEE (apparecchi elettrici ed elettronici in disuso), carta e vetro. Ampio servizio su TorreSette in edicola da venerdì 3 dicembre. DOMENICO GAGLIARDI